Salva la mamma dallo stupro ma l'aggressore si vendica su di lui: 16enne muore per gravi lesioni cerebrali
di Alessia Strinati

Salva la mamma dallo stupro ma l'aggressore si vendica su di lui: 16enne muore per gravi lesioni cerebrali

  • 543
    share
Salva la mamma da uno stupro, ma muore dopo essere stato aggredito dal malvivente che si è vendicato su di lui. Vanya Krapivin, un ragazzo di 15anni, era tornato a casa sua dopo la scuola, nel suo appartamento di Severodvinsk, nella Russia nordoccidentale, quando ha visto che un uomo stava provando a fare del male alla sua mamma. Senza alcuna esitazione è intervenuto ed è riuscita a salvarla.

Suicida a 19 anni, commissionò il suo omicidio: «Trovò il killer sul web e gli diede la pistola»



L'aggressore però non ha preso bene l'interruzione e si è scagliato contro il giovane riducendolo in condizioni gravissime. Il vicino di casa, già noto alle forze dell'ordine per una condanna per omicidio, ha colpito ripetutamente il ragazzo con un manubrio da tre chili, lo stesso con cui il 16enne lo aveva interrotto. L'uomo era riuscito a colpire con un coltello la madre, poi si è accanito sul minore, fino a quando non è stato interrotto da alcuni vicini di casa. Secondo quanto riporta il Sun, l'aggressore a quel punto è fuggito, lasciando madre e figlio in una pozza di sangue.

Immediato l'arrivo dei soccorsi: la madre si  è salvata, così come il ragazzo che però ha riportato gravissime lesioni permanenti. Le percosse hanno fatto sì che perdesse quasi tutto l'osso frontale del cranio, i medici sono stati anche costretti a rimuovere una parte del cervello causando seri danni neurologici. Oggi, dopo 16 mesi di sofferenze però Vanya non ce l'ha fatta è morto a seguito di alcune complicazioni. L'aggressore è stato poi arrestato e  condannato a 14 anni per due tentati omicidi, ora dovrà affrontare un'ulteriore accusa di omicidio dopo la morte del povero ragazzino.
Giovedì 6 Dicembre 2018 - Ultimo aggiornamento: 18:24
© RIPRODUZIONE RISERVATA
POTREBBE INTERESSARTI ANCHE..
COMMENTA LA NOTIZIA
0 di 0 commenti presenti
DALLA HOME