La Russia schiera armi ipersoniche in Bielorussia: «Nuovo messaggio all'Occidente». I Missili Kinzhal minacciano l'Europa

Un'immagine satellitare diffusa dal ministero della Difesa britannico ha svelato l'ultima mossa di Putin, che risale allo scorso 18 ottobre

La Russia schiera armi ipersoniche in Bielorussia: «Nuovo messaggio all'Occidente». I Missili Kinzhal minacciano l'Europa

La Russia minaccia di nuovo l'Occidente. L'ultima mossa di Putin è stata schierare missili ipersonici in una base militare della Bielorussia. È la prima volta che accade. A segnalarlo è stato il ministero della Difesa britannico, che ha condiviso un'immagine satellitare che mostrava due aerei da guerra di Mosca, insieme a un container ben protetto che si ritiene contenga missili Kinzhal, capaci di trasportare testate nucleari tattiche.

Russia, sale la tensione con la Nato: via ai test nucleari con armi tattiche. Putin: «Rischio guerra mondiale è alto»

Missili ipersonici in Bielorussia, cosa succede

L'immagine, che è stata scattata il 18 ottobre, mostra quelli che gli analisti del Ministero della Difesa ritengono siano jet MiG-31K, nonché un possibile contenitore contenente missili ipersonici Kinzhal all'aeroporto di Machulishchy, appena fuori Minsk, scrive il The Telegraph. «La Russia ha lanciato occasionalmente queste armi durante la guerra in Ucraina, ma le scorte sono probabilmente molto limitate», ha spiegato il ministero della Difesa. Il MiG-31K è stato sviluppato appositamente per trasportare i missili, che hanno una portata di oltre 1200 miglia. Il dispiegamento in Bielorussia non cambia molto in termini di obiettivi che possono essere colpiti, ma sembra un chiaro messaggio all'Occidente. 

Nord Stream, il gasdotto danneggiato da «potenti esplosioni»: le prime immagini del drone sottomarino

Cosa sono i missili Kinzhal

Il missile Kinzhal è tra le armi più temute nell'arsenale russo. Capace di raggiungere velocità fino a mach 10, l'arma è progettata per essere molto più difficile da intercettare rispetto ai missili balistici convenzionali. Può trasportare un carico utile di esplosivo da 500 kg o una testata nucleare tattica. Tuttavia, alcuni analisti occidentali hanno messo in dubbio le capacità dell'arma, sostenendo che il Kinzhal si basa su un progetto degli anni '80.

 

Mosca accusa Gb per Nord Stream

Il Cremlino martedì 1 novembre ha accusato il Regno Unito di aver «diretto e coordinato» il sabotaggio al gasdotto Nord Stream. «I nostri servizi di intelligence dispongono di prove che suggeriscono che l'attacco è stato diretto e coordinato da specialisti militari britannici», ha dichiarato alla stampa il portavoce Dmitry Peskov. «Queste azioni non possono essere lasciate passare. Ovviamente penseremo ai nostri prossimi passi, non c'è dubbio su questo. Non c'è altro modo», ha concluso. 


Ultimo aggiornamento: Martedì 1 Novembre 2022, 16:07
© RIPRODUZIONE RISERVATA