Finge di ordinare la pizza e chiama la polizia per salvare la madre dalla violenza del marito

Finge di ordinare la pizza e chiama la polizia per salvare la madre dalla violenza del marito

La telefonata: «Pronto, vorrei ordinare una pizza». Dall'altro capo della cornetta c'è un agente di polizia: «È sicura di non aver sbagliato numero?». La risposta è decisa: «No, non ho sbagliato». E a quel punto non c'era alcun dubbio. Si trattava di una chiamata d'emergenza. A chiedere aiuto una ragazza che voleva salvare la mamma dagli abusi subiti dal marito che viveva nella loro casa. È successo in Oregon, Ohio, dove la polizia ha arrestato un uomo con l' accusa di violenza domestica. 

L'audio diffuso presso le testate giornalistiche locali hanno mostrato come l'agente Tim Teneyck si sia subito accorto della vera ragione della telefonata. «Stiamo arrivando», le sue parole dopo circa venti secondi. L'uomo finito in manette è Simon Lopez, 56 anni. La vittima ha riferito alla polizia che l'uomo è tornato a casa ubriaco e ha iniziato a litigare con lei, poi le ha dato un pugno sul braccio e l'ha spinta in modo da farla sbattere contro un muro.

 
Ultimo aggiornamento: Venerdì 22 Novembre 2019, 18:47
© RIPRODUZIONE RISERVATA