Fidanzato geloso abusa per mesi della sua compagna: «Le ha messo la testa nell'olio bollente per punirla»
di Alessia Strinati

Fidanzato geloso abusa per mesi della sua compagna: «Le ha messo la testa nell'olio bollente per punirla»

Colto da un raptus di gelosia afferra la testa della compagna e la mette nella pentola di olio bollente. Freddie McPherson, 21 anni, del Kent, ha sottoposto la sua fidanzata per mesi a numerosi abusi: la scherniva per il suo aspetto fisico, le controllava il telefono, le impediva di uscire per la gelosia e la picchiava ripetutamente.

Leggi anche > Professore di storia uccide e smembra una ex studentessa, trovato con le braccia della 24enne nello zaino



Per mesi ha detto alla ragazza che si sarebbe dovuta uccidere, che era una nullità, ma non le lasciava modo di allontanarsi o di avere contatti con l'esterno. Geloso in modo maniacale è arrivato anche a tentare di soffocarla durante una delle tante violente liti. In uno dei suoi raptus ha afferrato la sua testa e l'ha messa dentro una pentola di olio bollente.

Dopo mesi però la giovane è riuscita a lanciare un allarme e il suo aguzzino è stato arrestato e condannato  a due anni e tre mesi di carcere, in più sottoposto a un ordine restrittivo di dieci anni. La ragazza, che ora è in terapia, si sta però battendo per tutelare le donne vittime di violenza domestica. 
Domenica 10 Novembre 2019, 23:25
© RIPRODUZIONE RISERVATA