Coronavirus, ragazzo di 17 anni muore negli USA: prima vittima al mondo minorenne

Coronavirus, ragazzo di 17 anni muore negli USA: prima vittima al mondo minorenne

Negli Usa si è riscontrato il primo decesso di un minore per coronavirus. Il paziente aveva solo 17 anni originario di Lancaster che sarebbe morto a Los Angeles, nello stato della California. La notizia è stata confermata dalle autorità che invitano a non abbassare la guardia e spiegano che il Covid-19 può essere pericoloso a tutte le età.

Leggi anche > Coronavirus nel Lazio, 173 nuovi contagiati di cui 43 a Roma

Si è arrivati a pensare che sia un virus che debba preoccupare solo le persone più anziane o i soggetti immunodepressi, ma non è così: ci sono giovani che hanno contratto il virus, che hanno avuto bisogno di essere intubati, giovani morti e ora anche un minore. Fino ad adesso sembrava che il coronavirus non nuocesse i bambini e gli adolescenti, ma il caso negli Usa crea un nuovo allarme. 

Solo nella giornata di oggi le vittime a Los Angeles sono state tre, compreso il minorenne, facendo salire così a 11 il bilancio totale dei decessi. Negli Usa diverse città sono state messe in lockdown e la situazione inizia a preoccupare tutti gli stati. I contagi hanno raggiunto quasi quota 53mila, mentre i decessi ad oggi sono 685.
Ultimo aggiornamento: Mercoledì 25 Marzo 2020, 21:52
© RIPRODUZIONE RISERVATA