I genitori lasciano i figli di 4 e 2 anni soli a giocare con una pistola, bimbo spara alla sorellina
di Alessia Strinati

I genitori lasciano i figli di 4 e 2 anni soli a giocare con una pistola, bimbo spara alla sorellina

Hanno lasciato il figlio di 4 anni solo con una pistola e il piccolo ha sparato la sorella di 2 anni.  Winston Jalloh, 27 anni, e la compagna Josie Whaley, 23 anni, sono accusati di negligenza dopo aver lasciato che il loro figlio più grande giocasse con un'arma vicino alla sua sorellina.

Leggi anche > Bimbo di 4 anni muore mentre gioca a wrestling con il papà: nella lotta è partito un colpo di pistola



Il bambino si trovava nella casa di famiglia ad Ocala, in Florida, quando ha trovato l'arma e ha iniziato a giocarci. Insieme a lui c'era la sorella più piccola, ovviamente nessuno dei due era in gradi di capire il pericolo che stavano correndo e chi doveva prendersi cura di loro non era presente. La coppia si era allontanata lasciandoli soli con una pistola a portata di mano e purtroppo, come riporta anche la stampa locale.

La bimba è stata raggiunta da un colpo di pistola all'ascella. La mamma e il papà hanno chiamato i soccorsi, la piccola è stata operata con urgenza e fortunatamente è riuscita a salvarsi. Per la coppia, però, sono scattate le manette e sono ora in attesa di processo. 

 
Ultimo aggiornamento: Martedì 3 Marzo 2020, 16:51
© RIPRODUZIONE RISERVATA