Criosauna, la sauna fredda a 170° sotto zero per dimagrire in tre minuti

  • 6
    share
Sin dai tempi degli antichi romani il freddo ha rappresentato un ottimo metodo per dimagrire e ritrovare energia. Con la crioterapia la nuova frontiera del benessere e dei trattamenti dimagranti attinge al passato. E ora arriva anche in Italia. “Criofit” è la criosauna che a 170 gradi sotto zero permette di combattere l'invecchiamento, prendersi cura della propria salute e ritrovare la forma fisica in soli 3 minuti.

L'innovativo alleato del benessere muscolare, cardiovascolare e con grandi proprietà antinfiammatorie, è stato presentato a Roma al centro "Fit And Go" di via Po 68, dove molti presenti si sono sottoposti a una prova.
La criosauna o crioterapia si svolge entrando in una cabina raffreddata con indosso solo intimo di cotone e caloches pelose, rimanendo in piedi e lasciando fuori solo testa e mani. Si preme un tasto e una nuvola di vapore di azoto a meno 140-170 gradi inizia ad avvolgere il cliente. Questo freddo improvviso richiama il sangue verso gli organi nobili per proteggerli, arricchendolo allo stesso tempo di enzimi, ossigeno e nutrienti. Appena fuori dalla cabina si attiverà invece il fenomeno opposto, la vasodilatazione, che porterà tutte le sostanze positive raccolte dal sangue alle parti più periferiche del corpo.

La nuova terapia del freddo, che combatte fra l'altro l'asma, l'osteoporosi e persino il calo del desiderio sessuale, è made in Usa. La criosauna è anche l’elisir segreto del giocatore della Juventus Cristiano Ronaldo, come lo era dell’ex campione della Lazio, Miroslav Klose che, alla vigilia di ogni match, faceva il bagno nel ghiaccio, agevolando così il recupero muscolare e riducendo le conseguenze dei traumi da gioco.

«La crioterapia è un trattamento a cui si ricorre di frequente nella medicina sportiva, oggi utilizzato anche in quella estetica, come terapia complementare antinvecchiamento o dimagrante. -  ha ricordato la biologa nutrizionista Manuela Costanzo - Proprio grazie alle basse temperature e quindi alla vasodilatazione/vasocostrizione che viene attivata, si ottiene un'accelerazione significativa dei processi metabolici, con benefici rilevanti per il consumo calorico e la conseguente perdita di peso». 

L'azione salutare del freddo era nota anche agli antichi romani che in fatto di cura del fisico e dello spirito erano maestri e che del frigidarium, una delle piscine appartenenti al classico percorso termale, hanno fatto un culto. Il refrigerio e la conseguente ipotermia ottenuti attraverso i bagni di ghiaccio, nel nord Europa come in Giappone, hanno sempre contribuito alla riduzione del dolore muscolare o del gonfiore, al benessere psico-fisico e, non da ultimo, a un'evidente riuscita anti-age. Con la criosauna si possono ottenere tutti questi risultati, in pochissimi minuti, col minimo sforzo e senza dover sacrificare lavoro e tempo libero.









 
Sabato 29 Settembre 2018 - Ultimo aggiornamento: 22:17
© RIPRODUZIONE RISERVATA
POTREBBE INTERESSARTI ANCHE..
COMMENTA LA NOTIZIA
0 di 0 commenti presenti
DALLA HOME