Via lo smog e tornano visibili le nevi dell'Himalaya: non accadeva da 30 anni

Coronavirus, via lo smog e tornano visibili le nevi dell'Himalaya: non accadeva da 30 anni

Uno spettacolo che non si vedeva da oltre trent'anni. Le nevi dell'Himalaya tornano visibili in modo nitido e splendido da ben duecento chilometri di distanza. E la corsa all'ultima fotografia di quel capolavoro mozzafiato della natura  è scattata divenendo virale sui canali social. Complice, il calo dello smog nelle aree più inquinate del pianeta con conseguenze sul "risveglio" della natura durante i blocchi delle attività umane imposte in tutto il mondo dal coronavirus. Un tema su cui gli studiosi stanno riflettendo molto ora. 

In India, la grandiosa catena dell'Himalaya torna a sfoggiare le sue creste bianche per la prima volta dopo oltre 30 anni. Uno spettacolo per gli abitanti del Punjab, la regione nel nord dell'India. Uno show che si può cogliere anche a 200km di distanza. Il cosiddetto lockdown ha diminuito talmente tanto l'inquinamento da averlo reso possibile. A seguito delle forti restrizioni indotte anche in India da due settimane per l'emergenza Coronavirus, che ha permesso una riduzione anche sensibile delle polveri sottili. A Nuova Delhi si stima un calo del 44% della concentrazione di polveri sottili, a livello nazionale del 33%.

L'Himalaya sembra davvero rinascere. Le attività umane erano riuscite a farlo sparire. Chi nel Punjab ha meno di trent'anni, non lo aveva mai visto. E ora lo considera come una apparizione.


 
Ultimo aggiornamento: Lunedì 13 Aprile 2020, 11:55
© RIPRODUZIONE RISERVATA