Coronavirus, primo caso di contagio in Abruzzo: è un bancario di 50 anni
di Giovanni Sgardi

Coronavirus, primo caso di contagio in Abruzzo: è un impiegato di banca di 50 anni

Coronavirus, primo caso di contagio in Abruzzo. Si tratta di un lombardo in vacanza a Roseto degli Abruzzi. L'uomo è ricoverato nell'ospedale di Teramo. La famiglia è in quarantena. La positività è stata riscontrata dal laboratorio dell'ospedale di Pescara. Ora si attende la conferma dallo Spallanzani di Roma.

Coronavirus, diretta: 424 casi, il primo in Puglia. 21 morti, Fontana negativo ma in isolamento. Primo caso in Danimarca, tornava dall'Italia
Coronavirus, cosa succede ai bambini: meno contagi e nessun caso grave, più difese grazie ai raffreddori

Il paziente, residente nella bassa Brianza, era arrivato con la famiglia per trascorrere qualche giorno nella sua abitazione di villeggiatura. Al presentarsi dei primi sintomi della malattia, ieri è stato subito ricoverato e sottoposto al primo test, risultato positivo. 

Il contagiato è un impiegato di banca di 50 anni, giunto nell'abitazione estiva di Roseto da Brugherio (Monza), nella giornata di venerdì scorso, assieme alla moglie e ai due figli.

«E' stata avviata una fase di osservazione e screening di tutti i contatti, il cosiddetto tracciamento dei contatti. In massima sicurezza e in coordinamento con la Asl di provenienza del paziente saranno rintracciati tutti quanti i contatti attuali e pregressi. Una volta rintracciati devono essere posti sotto sorveglianza ed eventualmente valutati quando sviluppino dei sintomi clinici». Così Giustino Parruti, dirigente dell'Unita operativa complessa di Malattie infettive di Pescara, individuato quale centro di riferimento regionale, parlando con i cronisti, dopo un vertice in Regione sul caso del 50enne.


Ultimo aggiornamento: Giovedì 27 Febbraio 2020, 14:27
© RIPRODUZIONE RISERVATA