Georgia, scontri alla prima del film “And Then We Dancer” candidato all'Oscar: gli anti gay incendiano le bandiere arcobaleno

La polizia in assetto antisommossa in Georgia ha arrestato più di 25 persone per aver protestato contro il film And Then We Dancer” a tema gay svedese-georgiano nominato all’Oscar. Al grido: «lunga vita alla Georgia» e «vergogna», i manifestanti hanno cercato di farsi strada all’interno del cinema Amirani ma sono stati trattenuti. Uno è stato arrestato per aver aggredito una ragazza e altri 24 per teppismo e disordini. «Questo non è solo un film. Questo è un insulto alla nostra fede, alle nostre tradizioni e tutto ciò che è santo per noi», ha detto Guram Damenia, che è venuto vestito con un costume tradizionale georgiano.