Viaggi all'estero più facili per i cinesi

Viaggi all'estero più facili per i cinesi

I cinesi stanno beneficiando di una maggiore convenienza nel fare viaggi all'estero e di maggiori opzioni di viaggio senza visto, a riprova della crescita economica del Paese e dell'aumento della fiducia e dell'apertura conquistate negli ultimi anni. Secondo l'Amministrazione Nazionale per l'Immigrazione della Cina, dal 2009 al 2018 i residenti cinesi hanno effettuato circa 1,05 miliardi di viaggi all'estero, con oltre 160 milioni solo nel 2018. In paragone tra il 1978, anno in cui la Cina ha iniziato il periodo di riforma e apertura, e il 2008 sono stati effettuati circa 330 milioni di viaggi.
Il dato era di circa 1,7 milioni nei primi tre decenni dalla fondazione della Repubblica Popolare Cinese nel 1949. Min Haiyun, a capo del dipartimento di uscita-ingresso dell'Amministrazione Nazionale per l'Immigrazione, ha detto che le politiche del Paese sui viaggi privati dei cittadini verso l'estero sono cambiate dall'essere restrittive a gradualmente allentate e ora sono piuttosto convenienti. Secondo Min, il numero di titolari di passaporti cinesi è cresciuto rapidamente negli ultimi anni. Nei primi tre decenni dal 1949, sono stati rilasciati circa 210.000 passaporti. Nel 2017 sono stati rilasciati 26,74 milioni di passaporti, in crescita del 372,3 per cento rispetto ai 5,66 milioni del 2007. Nel 2018 sono saliti a 30,08 milioni.

Sabato 28 Settembre 2019, 19:07
© RIPRODUZIONE RISERVATA