Virus, attacco per battere i contagi: ecco chi vanno le diecimila dosi al giorno
di Federico Fabrizi

Virus, attacco per battere i contagi: ecco chi vanno le diecimila dosi al giorno

PERUGIA Novantacinque, diecimila e due. Sono le tre cifre che segnano l’andamento della pandemia in Umbria: in un giorno 95 nuovi positivi e oltre 10mila dosi di vaccino somministrate, due i letti di Terapia intensiva attualmente occupati da pazienti affetti da Coronavirus. 
LA CURVA
Rallenta leggermente l’impennata dei nuovi positivi al Covid-19 in Umbria: sono 95 i casi registrati nell’ultimo bollettino regionale, una flessione rispetto all’impennata di 129 nella rilevazione precedente. L’effetto delle varianti più aggressive del virus è evidente nei numeri. E risulta evidente anche il percorso del virus, che tocca prevalentemente i più giovani, i venticinquenni non ancora vaccinati. Sono stati analizzati 4.110 test (1.689 tamponi e 2.421test antigenici) con un tasso di positività del 2,3 per cento sul totale; era 2,6 il dato precedente.
GLI OSPEDALI
Ma l’indicatore più significativo, quello dell’occupazione degli ospedali, determinante anche per i “colori” delle regioni, mostra una situazione sotto controllo. I ricoveri sono in calo: undici, tre in meno rispetto alla giornata precedente, di cui due - uno in più - in terapia intensiva. I guariti registrati ieri sono 21. 
Ma la quota degli attualmente positivi in tutta la regione è balzata nella giornata di ieri sopra quota mille: 1.017. 
I COMUNI
I Comuni con il maggior numero di concentrazione di positivi sono Magione (59 casi cioè 3,18 ogni mille residenti) e Calvi: 7 casi e un indice di 3,92 su mille.
I VACCINI
E corre veloce anche la campagna di vaccinazione: nella giornata di venerdì sono state somministrate 10.321 dosi. Un cifra vicina alla quota di 12mila indicata dalla governatrice Donatella Tesei come il limite giornaliero fino a cui può arrivare la macchina sanitaria. La buona notizia fa il pari con la cifra delle prenotazioni: 2607 in 24 ore contro le circa 900 di una giornata normale, segno che l’effetto green pass ha convinto anche gli indecisi alla vaccinazione. In totale sono 943mila le dosi somministrate dall’inizio della campagna. L’Umbria dovrebbe ricevere nei prossimi giorni 15mila sieri “extra” per implementare la copertura soprattutto dei più giovani.
«NO GREEN PASS»
E ieri anche a Perugia è andata in scena una manifestazione dei “No green pass”. Un centinaio di persone, di tutte le età, si sono date appuntamento in Piazza IV Novembre a Perugia intorno alle 17,30; hanno scandito slogan contro l’obbligo del “certificato verde”, sventolato una bandiera italiana e urlato più volte la parola «libertà». La manifestazione, tenuta sotto controllo dai vigili urbani, è terminata nell’arco di poco tempo con il canto dell’inno d’Italia.


Ultimo aggiornamento: Domenica 25 Luglio 2021, 08:45
© RIPRODUZIONE RISERVATA