Terni, dopo la segnalazione
de "Il Messaggero"
sgomberato l'ex Dicat

Terni, dopo la segnalazione
de "Il Messaggero"
sgomberato l'ex Dicat

TERNI Sono cominciate all’alba le operazioni della Polizia di Stato, con l’impiego di tre pattuglie della Squadra Volante, per lo sgombero e la bonifica dell'ex Dicat nei press in Corso del Popolo, dove era stata segnalata da Il Messaggero  la presenza di vagabondi e senzatetto. Nell’edificio abbandonato, in precarie condizioni igienico-sanitarie, sono stati trovati un uomo e una donna che dormivano con il loro cane e che hanno dichiarato agli agenti di essere senza fissa dimora e di trovarsi lì da circa due settimane. Dai controlli, è emerso che l’uomo, un tunisino di 39 anni, clandestino e pluripregiudicato, è attualmente sottoposto alla misura dell’obbligo di firma presso la Guardia di Finanza di Terni per reati legati allo spaccio di stupefacenti e per furto, crimini commessi a Roma, a partire dal suo ingresso in Italia, avvenuto nel 2012. La donna, cittadina italiana originaria del Congo, di 35 anni, è risultata residente a Roma e anch’ella con numerosi precedenti a suo carico, non solo per stupefacenti, ma anche per resistenza e minacce a Pubblico Ufficiale. La coppia è stata trovata in possesso di una borsa “schermata”, di quelle usate per eludere i controlli all’uscita dei negozi, piena di capi di abbigliamento di una nota catena, recanti ancora le placche antitaccheggio; i due hanno dichiarato di averla acquistata, per 15 euro, a Roma, da un tunisino conosciuto un carcere. Sono stati entrambi denunciati per ricettazione e per invasione di terreni e di edifici e, al termine della misura cautelare, il tunisino verrà espulso dal Territorio Nazionale. L’edificio, dopo la bonifica, è stato chiuso di nuovo e messo in sicurezza.
Venerdì 20 Settembre 2019, 10:53
© RIPRODUZIONE RISERVATA