Covid in rialzo i contagi scolastici. Così la terza dose senza prenotazione

Covid in rialzo i contagi scolastici. Così la terza dose senza prenotazione

di Fabio Nucci

PERUGIA Con una nuova insidiosa variante entrata in Europa e contagi in accelerazione nelle altre regioni, l’Umbria continua a tenere la guardia alta, tenendo sotto controllo la curva e accelerando sulla vaccinazione. Venerdì sono emersi altri 101 positivi, ma il dato settimanale tiene. In calo l’incidenza, ora a 62 casi per 100mila abitanti, ma non mancano i campanelli d’allarme con 19 contagi in più nelle scuole e due classi in quarantena e un cluster anche al Secondo grado. Intanto in due giorni in quasi 800 hanno cambiato idea sul vaccino anti-Covid, mentre venerdì sono state iniettate quasi 4.700 dosi addizionali. Intanto, col portale regionale ancora bloccato, da domani la Regione ha garantito la riapertura delle agende per la prenotazione.
La curva epidemica regionale mantiene un andamento altalenante che si protrae ormai da inizio mese oscillando sotto 600 casi settimanali ma disegnando un trend lievemente crescente. La mole di tamponi garantita quotidianamente consente di mantenere alto il livello della sorveglianza, con oltre 15.600 tamponi processati con test molecolare in una settimana, il 10,3% in più rispetto alla precedente, ma col tasso di positività passato dal 3,88 al 3,65%. In crescita, dell’1,74% anche i tamponi processati con test antigenico, quasi 8mila al giorno. In salita ma per ora sotto la soglia dei 1.700, gli attualmente positivi, frenati da una quota di guariti quotidiani elevata, ieri 79, 534 negli ultimi sette giorni. Un anno fa, i casi attivi erano oltre 9mila con 416 degenti Covid, 62 dei quali in terapia intensiva. Oggi risultano 53 pazienti in area medica, 7 in intensiva, col 5% di occupazione. Il rapporto tra ospedalizzati e attualmente positivi è passato dal 3,9 al 3,1% per i degenti ordinari, dallo 0,7 allo 0,4%: altro segnale tangibile dell’effetto della campagna vaccinale. Nell’ultima giornata di monitoraggio, segnalato anche un decesso, a Perugia, il settimo in sette giorni.
A livello territoriale, l’incidenza settimanale è pari a 62 casi per 100mila abitanti e solo 4 comuni presentano un dato superiore a 200: Parrano, Pietralunga, Attigliano e Trevi. In quest’ultimo, unico municipio dei quattro con più di 5mila abitanti, si registra un cluster con 7 casi nell’ultima giornata. Tra i comuni maggiori, il dato maggiore lo presentano Corciano e Foligno con 121 e 110 casi settimanali per 100mila abitanti. Nella città della Quintana e nel tuderte figurano le due classi di scuola secondaria di secondo grado finite in quarantena negli ultimi giorni. Nel grado scolastico maggiore ora risultano 6 alunni positivi, 92 in totale, 65 nelle scuole primarie, 16 all’Infanzia, 4 alla Media. In tre giorni si contano 4 cluster in più, due dei quali alle elementari, e un caso in più tra il personale, con 13 adulti positivi. Le classi in isolamento sono 39 (+9), 14 delle quali a Perugia (9 alla Primaria), 5 nel Folignate (4 sezioni di Infanzia), 3 a Terni dove una classe è stata isolata causa contagio su scuolabus.
Sullo sfondo continuano a muoversi i numeri della profilassi con ogni giorno in media 300 nuovi vaccinati, dato stabile da 14 giorni, con una crescita del 24% rispetto a inizio novembre. Tra giovedì e venerdì quasi 800 nuovi vaccinati, con dubbiosi e indecisi scesi all’11,75% della popolazione vaccinabile, pari a quasi 93mila assistiti. Quasi 675mila gli immunizzati, con una copertura dell’85,4% (84,4% in Italia) rispetto agli over 12. Avanza spedita la somministrazione di dosi addizionali, circa 4.700 venerdì, oltre 101mila il totale, con una copertura del 12,9% rispetto agli over 12, due punti sopra la media nazionale (10,2%). Intanto da domani, la Regione ha assicurato che saranno aperte le agende per la prenotazione dei vaccini e dei due vax-day previsti domenica 5 e domenica 12 dicembre. Quanto alla programmazione ordinaria, per evitare sovraffollamento, previsti percorsi separati per i prenotati e per chi si presenta direttamente ai punti vaccinali che potranno ricevere la somministrazione dalle 14,30 e per tutto il pomeriggio, con la mattina riservata ai prenotati. Alle 8 di ieri risultavano 45.702 prenotati.


Ultimo aggiornamento: Domenica 28 Novembre 2021, 08:37
© RIPRODUZIONE RISERVATA