Aldo Montano piange dopo aver visto il video delle medaglie vinte in carriera: «Il dopo fa paura»

Video

«Da oggi cambia tutto, con un salto nel buio che fa un pò paura». Il futuro per Aldo Montano è incerto, dopo l'ultima Olimpiade. Come regalo, a Casa Italia gli hanno fatto vedere un video con le sue cinque medaglie olimpiche: dall'oro nella prova individuale di sciabola ad Atene 2004 all'argento nella prova a squadre di Tokyo 2020. Aldo Montano non ha resistito all'emozione e si è messo a piangere. «Sono 20 anni della mia vita, tutti insieme, in un colpo», ha detto lo sciabolatore. Montano è stato salutato dal presidente del Coni, Giovanni Malagò, insieme ai tre compagni di squadra con cui, alla sua quinta Olimpiade, a 43 anni, ha centrato l'argento nella prova a squadra, Luigi Samele (argento anche nell'individuale), Enrico Berrè e Luca Curatoli.

 

 

Aldo Montano e la finale di Tokyo 2020

In finale Aldo Montano non ha brillato, anche se il suo intervento è stato decisivo nella semifinale. Ai giornalisti che a fine gara gli hanno chiesto «è una carriera infinita?» ha risposto: «È una carriera finita». Sorridendo ha aggiunto: «Credo sia giusto arrivare qua, l'ho aspettata un anno in più rispetto a quello che avevo preventivato, ho sofferto tanto perchè ho un sacco di problemi e di dolori. Va bene così. È stato un anno veramente difficile e complicato ed ho dovuto gestire un problema serio ed è una gioia essere arrivato qua, competitivo e aver dato il mio contributo».


Ultimo aggiornamento: Giovedì 29 Luglio 2021, 16:52
© RIPRODUZIONE RISERVATA