Juve-Sassuolo, le pagelle: Dybala esalta il pubblico, De Ligt perno. Da Arthur mai un'invenzione

Juve-Sassuolo, le pagelle: Dybala esalta il pubblico, De Ligt perno. Da Arthur mai un'invenzione

di Fabrizio Ponciroli

PERIN 6,5 Il portiere di Coppa Italia si deve impegnare più del previsto. Un paio di parate davvero notevoli.

DE SCIGLIO 5,5 Qualche errore di troppo e sul gol di Traoré non è aggressivo come dovrebbe. Timido (16’ Morata 6,5: buone accelerazioni, sfiora il gol).

BONUCCI 6 Ritorno in campo con qualche difficoltà. Non ha ancora il ritmo partita e lo si nota. Meglio nella ripresa. In rodaggio.

DE LIGT 7 Perno della difesa bianconera e utilissimo anche in attacco. Fa tutto e lo fa dannatamente bene.

ALEX SANDRO 6,5 Una delle migliori prove stagionali del brasiliano. Lotta come un leone e, finalmente, torna a saltare l’avversario. Rinato.

ZAKARIA 6 Confermato in mezzo al campo, l’ex Borussia M’Gladbach ci mette tanto impegno. Meno spavaldo e un po’ più falloso (16’ st Locatelli 6: porta sostanza)

ARTHUR 5,5 Tanti passaggi di pochi metri e mai un’invenzione degna di questo nome. Viene ripreso (spesso) da Allegri (25’ st Rabiot 6,5: molto concreto).

CUADRADO 6 Qualche giocata ma anche troppi momenti di pausa. Meno efficace del solito.

DYBALA 7 Sblocca la partita con un gran gol. Esalta il pubblico con giocate sopraffine. In forma sia fisicamente che mentalmente.

MCKENNIE 6 Colpisce un palo clamoroso. Il limite sono i troppi passaggi sbagliati. Comunque, nelle percussioni offensive è un mago.

VLAHOVIC 7 Primo tempo con pochi palloni giocabili con una sola fiammata. Nel finale si inventa la giocata che vale la semifinale con la sua ex squadra (45’ st Kaio Jorge ng).

ALLEGRI 6,5 Passa con fatica. I cambi e il nuovo talismano Vlahovic decidono il match. Ancora una volta il Sassuolo lo mette in difficoltà.


Ultimo aggiornamento: Giovedì 10 Febbraio 2022, 23:01

© RIPRODUZIONE RISERVATA