Cristiano Ronaldo, dopo l'intervista choc la replica del Manchester Utd: «Valuteremo la nostra risposta»

Il Club inglese valuterà come punire il suo giocatore. Le ipotesi sembrano virare su una rescissione del contratto che serva da lezione per il futuro

Video

«Stiamo valutando la nostra risposta». Queste le parole del Manchester United sul caso Cristiano Ronaldo. Un comunicato secco e preciso da parte del Club inglese in risposta alle accuse lanciate dal fenomeno portoghese sulla sua società. Un ritorno alle origini che si è trasformato in un incubo per entrambe le parti.

Leggi anche > Il Manchester Utd mette Ronaldo fuori rosa dopo la 'fuga' col Tottenham. Lui si scusa: «Non ho dato il giusto esempio»

L'intervista choc

 

In un'intervista esclusiva rilasciata al giornalista del Sun Piers Morgan, il portoghese ha accusato il club di averlo tradito e di avergli mancato di rispetto, cercando di venderlo e di renderlo la pecora nera della squadra. L'impressione è che le parole di Cristiano Ronaldo al Sun, che hanno fatto il giro del mondo in pochi minuti, possano rappresentare un crocevia per gli equilibri di forza futuri tra i Red Devils e grandi giocatori. E per questo si il Club si è preso tempo per pensare se punire CR7 con una maxi multa oppure arrivare alla soluzione estrema: la rescissione del contratto. 

 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 

Un post condiviso da Cristiano Ronaldo (@cristiano)

Lo sfogo di CR7

Nella lunga intervista al Sun, da parte di Cristiano Ronaldo non sono mancate parole infuocate contro tutti gli allenatori avuti finora nella sua seconda avventura a Old Trafford, da Solskjaer a Rangnick, senza escludere quello attuale, Erik ten Hag, con cui ci sono già state molte frizioni nelle ultime settimane. A confronto ci sono il calciatore più famoso al mondo e la squadra con più tifosi nel pianeta. Dopo l'anticipata uscita dal campo contro il Tottenham a fine ottobre, CR7 aveva già subito una multa da 1 Milione di sterline ed era stato spedito ad allenarsi con le giovanili. Ma dopo le bordate giunte tramite i media, il Manchester United ha intenzione di punire in modo esemplare il suo tesserato e l'ipotesi rescissione si fa sempre più forte. 
 

Il comunicato

La nota pubblicata sul sito e sugli account social della squadra è lapidaria: «Il Manchester United prende atto della copertura mediatica relativa a un'intervista di Cristiano Ronaldo. Il club valuterà la sua risposta dopo che saranno verificati e analizzati meglio tutti i fatti. Il nostro obiettivo rimane quello di prepararci per la seconda metà della stagione proseguendo lo slancio, le convinzioni e l'unione che si stanno costruendo tra giocatori, manager, staff e tifosi». Convinzioni che non sembrano più essere nella testa dell'ex giocatore di Real Madrid e Juventus che aveva scelto di tornare da dove tutto ebbe inizio. L'ascesa del fenomeno CR7 iniziò proprio nel tempio del calcio di Manchester, indossando la maglia dei Red Devils. E adesso rischia di interrompersi in modo molto brusco. Intanto i bookmakers stanno già cercando di capire dove potrebbe accasarsi Cristiano Ronaldo dopo essere stato rifiutato, in estate, da tutte le big del calcio europeo... Che sia giunto per lui il momento di emigrare in America?


Ultimo aggiornamento: Lunedì 14 Novembre 2022, 22:29

© RIPRODUZIONE RISERVATA