Verissimo, le lacrime di Paolo Ruffini: «Tradito mia moglie per Diana Del Bufalo? Ecco la verità»

Paolo Ruffini in lacrime a Verissimo: «Tradito mia moglie per Diana Del Bufalo? Ecco la verità»

Paolo Ruffini ospite a Verissimo si commuove sentendo la sua storia raccontata dalla compagna Diana Del Bufalo. L'attrice, legata a lui da diversi anni, ha ricordato la sua vita, l'infanzia e gli albori della carriera, un excursus che commuove l'attore che non trattiene la lacrimuccia.

Diletta Leotta, foto hackerate. A Verissimo: «Avevo paura che papà reagisse male»
Ballando con le stelle, Nunzia De Girolamo a rischio forfait con Raimondo Todaro: ecco cosa è successo



«È la prima volta che ti vedo così», spiega Silvia Toffanin e lui replica: «Si, è bellissimo, non ci sono abituato». Poi Paolo racconta la sua infanzia, ammette di essere stato un bambino molto vivace e uno studente molto esuberante, trasgressivo e poco studioso: «Tornassi indietro farei tutto il casino che ho fatto, ma studierei molto di più».

Ruffini poi racconta del suo nuovo progetto con i ragazzi down. Il suo spettacolo, confessa, gli ha fatto vedere la vita da un punto di vista diverso: «Quando sei con loro ti rendi conto che molti problemi in realtà non sono tali. A fine giornata fai la tara e scopri che anche se la vita ti ha messo davanti delle difficoltà può essere comunque meravigliosa».

Poi Paolo parla del rapporto con la ex moglie, con cui si è sposato molto giovane: «Il nostro amore è cambiato, siamo due persone che hanno cambiato il loro modo di amarsi. Quando mi ha lasciato Claudia mi ha detto una cosa bellissima "io non ti lascio, ti libero". Noi continuiamo a lavorare insieme, io sono amico con il suo nuovo compagno, lei è amica di Diana». La Toffanin smentisce un gossip: «Non è vero che hai lasciato Claudia per Diana», e lui conferma: «No io e Diana ci siamo messi indieme dopo più di un anno che ci eravamo lasciati con Diana». Quando Silvia chiede se sarebbe pronto a diventare papà, lui confessa: «È una questione spinosa. Mi piacerebbe, ma non mi sento pronto».


Ultimo aggiornamento: Sabato 27 Aprile 2019, 20:47
© RIPRODUZIONE RISERVATA