Kikò Nalli, l'ex di Tina Cipollari, denuncia a Domenica Live: «Sono stato aggredito, ecco cosa è successo...»

di Valeria Arnaldi
«Ero per strada, ero andato a fare la spesa. Alcune ragazzine mi hanno riconosciuto, mi hanno fermato, volevano fare un selfie. Lo abbiamo fatto, poi abbiamo scambiato poche chiacchiere, davvero poche, e sono andate via». Kikò Nalli, ex marito di Tina Cipollari e concorredente del Grande Fratello 2019, dopo l’aggressione subita qualche giorno fa, racconta a Domenica Live l’accaduto.

Leggi anche > Uomini e donne, Tina Cipollari a dieta. Maria De Filippi la mette a stecchetto: «Perderò venti chili, ecco cosa mangio»

«Dei ragazzi si sono avvicinati con lo scooter, indossavano il casco, e hanno iniziato a insultarmi. Insultavano mia madre, dicevano che ero un figlio di… Insultavano te, Barbara. Poi mi hanno colpito alla testa con qualcosa, non ho ancora capito cosa. Sono scappati e io ho tentato di inseguirli per quaranta minuti, ho sbagliato lo so».
Barbara D’Urso contesta la possibile riposta violenta all’atto violento.
«Non volevo fare nulla di violento. Volevo sapere perché lo avevano fatto, capire, poi gli avrei detto alcune cose più da padre», assicura Nalli.

Il confronto non c’è stato, Nalli però crede di sapere le ragioni dell’aggressione.
«Ci sono persone che contestano la tv che faccio e facciamo. Non capiscono che se delle ragazzine chiedono un selfie è una cosa bella, non c’è niente di male».
Domenica 20 Ottobre 2019, 19:44
© RIPRODUZIONE RISERVATA