Elena Santarelli vittima di attacchi vergognosi sui social: «Tuo figlio è un cesso, spero gli torni il cancro»

Elena Santarelli vittima di attacchi vergognosi sui social: «Tuo figlio è un cesso, spero gli torni il cancro»

Giacomo, primogenito dell'ex modella e di Bernardo Corradi, ha 12 anni e ha sconfitto il cancro per la gioia di tutti

I social possono diventare un posto orribile. L'odio è sempre più presente e molti usano i social network per sfogare le proprie frustrazioni diventando davvero perfidi. Un esempio lampante è quello che ha segnalato Elena Santarelli. Sul suo profilo Instagram, la showgirl, ha pubblicato un post che racchiude la cattiveria delle persone sui social, con la «sicurezza» che nessuno possa beccarli. I cosiddetti «Leoni da tastiera».

 

Leggi anche > Ballando con le Stelle, bufera Lucarelli-Mussolini. Selvaggia: «Dittature finiscono». E Alessandra lascia il programma

 

 

Gli insulti ignobili e irripetibili si riferiscono a lei e a suo figlio Giacomo, di 12 anni. Il primogenito di Elena e Bernardo Corradi ha affrontato la lotta contro un tumore. Dopo mesi difficili fatti di chemioterapie e degenze in ospedale, il bambino è guarito e ora ha ripreso in mano la sua vita, per la gioia indescrivibile dei genitori e della sorella Greta.

 

Eppure c'è chi, invece di gioire per una vittoria della vita di un bambino, continua ad attaccare senza un motivo Elena Santarelli e soprattutto suo figlio. La showgirl disperata da tanto odio ha pubblicato un post per far capire alle persone quanto possa far male un commento del genere.

 

«Segnalatela in massa, cambia profilo ogni due settimane e ogni 2 settimane augura a mio figlio che torni il cancro nel linguaggio che lei preferisce, lo fa così o in un altro modo», ha scritto sotto l'immagine dello screenshot del commento che recita: «Goditi questi momenti… Sai,  certe cose potrebbero ritornare. Comunque il poveretto è proprio un cesso».

 

L’ex modella ha proseguito taggando Instagram e dichiarando: «dovrebbe impedire a certe persone di stare sui social. Ho fatto di tutto per segnalarti, di tutto e non aggiungo altro. Quanto ti vorrei vedere in faccia per capire che schifo di essere umano sei. Ti vorrei portare nei reparti di oncologia a farti vedere che vita fanno i bambini! Mi tormenti da due anni, lasciaci in Pace!».

 


Ultimo aggiornamento: Mercoledì 20 Ottobre 2021, 17:36
© RIPRODUZIONE RISERVATA