Pinelli: un manager alla guida del Teatro di Roma. Corsetti resta come consulente artistico

Pinelli: un manager alla guida del Teatro di Roma. Corsetti resta come consulente artistico

di Stefania Cigarini

Pier Francesco Pinelli, romano, 57 anni, è stato nominato direttore del Teatro di Roma - Teatro Nazionale, istituzione che riunisce i teatri Argentina, Valle, India, Torlonia e il coordinamento dei Teatri in comune: Tor Bella Monaca, Biblioteca Quarticciolo, Ostia, Villino Corsini, Globe Theatre.

Il Consiglio d'Amministrazione del Teatro l'ha designato nella giornata del 18 novembre 2020 e la nomina verrà formalizzata nei prossimi giorni. Giorgio Barberio Corsetti, suo predecessore, resterà con il ruolo di consulente artistico. 

Il curriculum di Pinelli è prettamente manageriale -  dagli esordi in Enel nel 1989 - alla titolarità di  Sviluppo e promozione dei nuovi business della Treccani, comprendendo anche  l'incarico di commissario straordinario di Inda/Istituto Nazionale Dramma Antico, ruoli dirigenziali in importanti istituzioni culturali e dello spettacolo e la gestione - come commissario -  del  programma di ristrutturazione e rilancio delle Fondazioni Lirico Sinfoniche, cui hanno avuto accesso dieci teatri tra cui l’Opera di Roma, il San Carlo di Napoli, l’Arena di Verona, il Teatro Massimo di Palermo e il Maggio Fiorentino per un totale di circa 350 milioni di euro di ricavi e 3000 addetti.

Emanuele Bevilacqua, presidente  del Teatro di Roma, ha commentato la nomina così: «Quelli che stiamo vivendo sono tempi di particolare difficoltà per i teatri, che bisogna riuscire a interpretare, per poter prendere le decisioni più opportune. Siamo convinti che questo momento richieda una figura come quella di Pinelli. Trasversalità, incontro di mondi, stratificazione delle conoscenze e delle competenze. Queste sono le idee che ci hanno guidato nella scelta della persona più adatta a fare fronte a questo momento». 

Le candidature giunte al rush finale sono state quelle di Luca De Fusco, regista teatrale, già direttore artistico del Napoli Teatro Festival e del Teatro Stabile di Napoli e del Teatro stabile del Veneto, e Anna Cremonini, attuale direttore artistico di Torinodanza Festival nonché manager della cultura con ampia esperienza nel settore dello Spettacolo dal Vivo.

La nomina di Pinelli parte in leggera salita con il voto contrario del rappresentante del Mibact/Ministero per i beni e le attività culturali e per il turismo e l'annunciato stretto esame di vaglio (su incarico, compenso, vigilanza) già annunciato capogruppo di FdI in commissione Cultura, Federico Mollicone.


Ultimo aggiornamento: Giovedì 19 Novembre 2020, 19:55
© RIPRODUZIONE RISERVATA