Simone Cristicchi, il dolore segreto a Verissimo: «Quando sono rimasto orfano...»
di Emiliana Costa

Simone Cristicchi, il dolore segreto a Verissimo: «Quando sono rimasto orfano...»

Simone Cristicchi, il dolore segreto a Verissimo«Quando sono rimasto orfano...». Oggi, il cantautore romano si è raccontato nel salotto di Silvia Toffanin. E ha parlato anche di un momento molto doloroso della sia vita.

Leggi anche > Martin Castrogiovanni choc a Verissimo: «I medici mi dissero 'Hai sei mesi di vita'»

Ecco le parole di Simone Cristicchi: «A 12 anni ho perso mio padre, che è morto a 41 anni. Mi sono autoemarginato dagli altri. Mi sentivo diverso. Sapevo che non c'era più e non l'avrei mai più rivisto. Ho passato anni a disegnare, dentro la mia stanza. I personaggi erano tutti da ridere. Creavo fumetti per evadere da quel dolore per creare qualcosa di positivo».



L'artista romano ha parlato anche della sua sensibilità: «Ho voglia di mantenere in vita il bambino che ho dentro di me, curioso. Quel bambino ce lo dobbiamo sempre accarezzare».
Sabato 12 Ottobre 2019, 21:12
© RIPRODUZIONE RISERVATA