I dati confermano la seconda giovinezza della radio

I dati confermano la seconda giovinezza della radio

Com'è stato il 2021 per le radio italiane? Certamente positivo. La vecchia e cara radio ha saputo rinnovarsi e conquistare sempre più ascoltatori. Secondo le ultime rilevazioni TER (Tavolo Editori Radio) - relativi all'ascolto radiofonico - crescono tutti i principali network. A Via Asiago si festeggia per il balzo di Rai Radio2 che vede aumentare lo share medio, in crescita nel 2021 di un +12% rispetto al 2019 (ultima annualità interamente rilevata), con 2753 mln di ascoltatori nel giorno medio (+6,5%). Brillante la performance della rete diretta da Paola Marchesini anche nel secondo semestre 2021, che cresce del +7,9% con oltre 2664 mln di ascoltatori rispetto al secondo semestre del 2020, l'unico rilevato per l'annualità.

RTL 102.5 si conferma ancora una volta al primo posto in classifica, è la radiovisione più seguita d’Italia. Conquista 6,5 milioni di ascoltatori contro i 6,3 milioni rilevati in precedenza. «Anche nel quarto d’ora medio – spiega una nota del network che fa capo a Lorenzo Suraci - si registra una crescita con 540 mila ascoltatori contro i 513 mila dell’ultimo dato rilevato. In pratica RTL 102.5 – nel giorno medio – rimane sempre leader nel mercato radiofonico». Crescono anche le altre due emittenti del gruppo: Radiofreccia e Radio Zeta. La prima segna quasi 1,3 milioni di ascoltatori (contro 1,1 milioni rilevati in precedenza) e nel quarto d’ora medio raggiunge 109 mila a fronte dei 92 mila dell’ultima rilevazione.

Grande soddisfazione anche a Radio Dimensione Suono che legittima la seconda posizione tra le radio più ascoltate a 4.923 mio sul GMI e una crescita sull'AQH di oltre il 6,5% su questo ultimo semestre, confrontato con il 2 semestre del 2020. «Felici che l'universo radio sia tornato con tutti gli indici positivi e praticamente in linea con il 2019 pre covid sia sul GMI a 34.447 mio che sull'AQH a 6.419 che denota la tonicità del mezzo e l'affezione degli ascoltatori», è il commento di Eduardo Montefusco, presidente di RDS 100% Grandi Successi.

Per RadioMediaset un altro anno sugli scudi. Secondo gli ultimi dati TER (Tavolo Editori Radio) relativi all'ascolto radiofonico del secondo semestre 2021 + anno 2021, le cinque stazioni cui fanno capo le attività radiofoniche fanno del Gruppo Mediaset ancora una volta il primo Gruppo radio nazionale. Secondo le rilevazioni effettuate dal 15 giugno al 13 dicembre 2021, Radio 105, Virgin, R101, Radio Monte Carlo e Radio Subasio hanno raccolto il 19.4% di ascoltatori nel quarto d'ora medio dalle ore 6 alle ore 24, e il 36.5% di ascoltatori nel giorno medio ieri secondo i dati riferiti al secondo semestre. 

Calici alzati anche a Radio Kiss Kiss che conferma la sua crescita costante degli ultimi 10 anni raggiungendo, nel secondo semestre 2021, i 3.398.000 ascoltatori nel giorno medio, fanno sapere dal network partenopeo. «Si tratta di una crescita di circa l’8% rispetto al secondo semestre 2020 confermata anche dalla crescita dell’AQH con + 19% rispetto allo stesso periodo».

 


Ultimo aggiornamento: Giovedì 13 Gennaio 2022, 22:44
© RIPRODUZIONE RISERVATA