Harry Styles perseguitato da uno stalker: «Vive in un perenne stato di ansia»

I primi episodi nel 2019

Video

Essere una celebrità ha il suo prezzo, lo sa bene Harry Styles, rimasto traumatizzato dall'inaspettata irruzione nel suo appartamento di Londra di un ragazzo di 29 anni, Pablo Orero Taragaza, che lo scorso 16 febbraio è riuscito a introdursi nell'abitazione, dopo essere stato scambiato per addetto alle consegne.

Harry Styles: «Ho sputato su Chris Pine al Festival di Venezia», la confessione choc

Piero Angela, l'omaggio dal Polo Sud. Il figlio Alberto: «Mi commuove pensare che abbia lasciato il segno»

 

«Harry Styles vive in un perenne stato di ansia»

A distanza di 7 mesi, il ragazzo spagnolo è stato ascoltato in tribunale dove deve rispondere all'accusa di violazione di proprietà privata e violazione di ordine restrittivo, dopo la candanna per stalking ai danni della star britannica. Come riferisce il Mirror, non è la prima volta che il ragazzo tenta di avvicinarsi al cantante. 

Harry Styles ha incontrato per la prima volta Orero Taragaza a una fermata dell'autobus vicino a casa sua nel marzo 2019 e, pensando che fosse un senzatetto, gli ha offerto aiuto. Da allora il giovane ha continuato a presentarsi fuori dalla proprietà dell'artista, affiggendo fogli alla sua porta. Una volta ha persino tentato di afferrarlo mentre era fuori a correre, chiedendogli dei soldi. Dopo settimane di vessazioni, la Wood Green Crown Court ha emesso un divieto di avvicinamento, condannando per stalking il ragazzo, al quale nel frattempo è stato diagnosticato un disturbo psichico.

Lo scorso febbraio, mentre la casa dell'artista era in ristrutturazione, Taragaza, scambiato per un fattorino, è riuscito a introdursi nella proprietà, a salire le scale indisturbato e ad entrare nell'appartamento, dove è stato fermato da uno degli operai, mentre Styles chiamava prontamanete la polizia.

«Il signor Styles ha avuto una grande ansia ed è costantemente in guardia ovunque vada» ha dichiarato il giudice David Aaronburg KC. Azza Brown, difensore del ragazzo, ha descritto il caso come «molto triste» e ha sottolineato che Orero Tarazaga, oggi detenuto in un ospedale psichiatrico, non ha usato la violenza per entrare nella proprietà e non si è comportato violentemente in casa. «Stava cercando aiuto in un certo senso, soffrendo di una solitudine abietta», ha chiarito l'avvocato, prima di aggiungere che il suo cliente era «abbastanza chiaramente in uno stato mentale molto fragile».

 

Ultimo aggiornamento: Sabato 24 Settembre 2022, 14:36
© RIPRODUZIONE RISERVATA