Lucio Dalla, da Ron agli Stadio, da Mengoni a Mannoia: a Verona in novemila per omaggiarlo

Da Ron agli Stadio, da Mengoni a Mannoia: a Verona in novemila per l'omaggio a Lucio Dalla

di Rita Vecchio

VERONA - Anche se il tempo passa, Lucio resta. Citando Dalla, di tempo ne è passato. Sono dieci anni dalla sua scomparsa. E un po’ come nel suo stile, ironico e riservato, ieri sera, DallArenaLucio è stata una grande festa che sarà trasmessa venerdì 3 alle 21,25 su RaiUno. A condurre Carlo Conti con Fiorella Mannoia. «Non una commemorazione e nemmeno una celebrazione, ma grazie a Lucio sarà un momento di gioia e di amore per la vita», aveva precisato prima di iniziare Carlo Conti che ha anche ringraziato Bibi Ballandi e Sergio Bardotti. «Una serata magica, felicissima di condividerla con i miei colleghi. Non ero amica stretta di Lucio (non sono di quelli che dopo la morte si vantano esserlo). Per stasera, però, non chiamatemi Fiorella, ma Rosalba, come mi chiamava lui che era solito cambiare i nomi a tutti».

Elton John, Ligabue, Baglioni e Ultimo: è un superweekend di concerti

Gaia: «Io negli Usa? L'Italia non è più solo la Pausini»


All’Arena c’erano 9.000 persone, «sold out e primo evento televisivo a capienza piena senza mascherine», dice Ferdinando Salzano di Fep. Ospiti, amici, aneddoti e il magnifico repertorio musicale di Lucio. Da Mengoni in apertura nel duetto con la Mannoia, “Vita”, e con “L’anno che verrà”. Al trio de Il Volo con “Caruso” al duetto virtuale di Gigi D’Alessio con Lucio in “Piazza Grande”, da Ron a Ornella Vanoni a Samuele Bersani. C’era Ricky Portera, chitarra storica di Dalla, e Iskra Menarini, per 25 anni sua corista, con i piccoli dell’Antoniano di Bologna, e Pierdavide Carone, ultimo artista con cui Dalla si è esibito (Sanremo 2012). E poi, La Rappresentante di Lista, Alessandra Amoroso, Masini, Tosca, Noemi, Gabbani, Meta e Moro, Tommaso Paradiso, Brunori Sas. Mentre Giuliano Sangiorgi in duo con la Mannoia in “Anna e Marco”, indossa la camicia blu di Lucio con le costellazioni, che usò per il tour con Morandi nel 1988. Applausi per Gaetano Curreri, che con “Grande figlio di puttana” ritorna per la prima volta sul palco dopo i problemi di salute. Ed è lui che insieme a Ron, Mannoia e Bersani chiude la festa. «Ciao Lucio».


Ultimo aggiornamento: Venerdì 3 Giugno 2022, 23:16
© RIPRODUZIONE RISERVATA