A Bruxelles petizione per proteggere isola della Palmaria

A Bruxelles petizione per proteggere isola della Palmaria

BRUXELLES - Il piano per la riqualificazione dell'isola ligure di Palmaria, a Porto Venere, è stato oggetto di discussione a Bruxelles dopo che l'associazione Palmaria Aps ha presentato la petizione all'apposita commissione dell'Eurocamera.

Si tratta di "un piano che andrà a stravolgere l'attuale assetto territoriale e ambientale dell'isola" secondo Alessandra Ricci, del movimento Palmaria Sì Masterplan No. La petizione sottolinea che il progetto viola le direttive europee per la tutela dell'ambiente e per la partecipazione del pubblico.

"Il Masterplan nasconde un intento pianificatorio generale, che aprirebbe il varco a un numero elevato di strutture ricettive e residenziali di fascia alta e stravolgerebbe la vocazione attuale dell'isola".

D'accordo l'eurodeputato spezzino Brando Benifei (S&D), per cui la questione è di "assoluta importanza" e l'intervento "in assoluta contrapposizione rispetto alla necessità di tutela dell'ambiente garantita anche dai siti di interesse comunitario".

Clelia Antico, rappresentante la Commissione europea, ha risposto che "comprende bene le preoccupazioni" e che "la valutazione di incidenza è senz'altro necessaria". La decisione della commissione Petizioni è dunque di tenere aperto il caso, chiedendo alla Commissione una valutazione aggiornata e informando con una lettera le autorità liguri.


Ultimo aggiornamento: Venerdì 28 Maggio 2021, 16:04
© RIPRODUZIONE RISERVATA