La Pompei dei dinosauri, il cimitero dei fossili racconta i 20 minuti in cui il Mondo finì

Una scoperta che ci fa riavvolgere il nastro a 66 milioni di anni fa, nel giorno esatto in cui i dinosauri si estinsero e la storia del pianeta Terra cambiò per sempre. Il paleontologo Robert De Palma e la sua équipe di 12 scienziati ha scoperto a Bowman, nel Nord Dakota, le prove della caduta sulla terra di un asteroide che ebbe l'impatto di un miliardo di bombe atomiche.

Congelate nel fango diventato roccia ci sono le vittime dello tsunami che in 20 minuti spazzò via il 99,9% delle forme di vita sulla Terra. Una Pompei dei dinosauri, che permette di tornare al giorno in cui la terra tremò e la vita si estinse. Per De Palma, che per sei anni ha lavorato segretamente a Bowman prima di coinvolgere i colleghi nella ricerca: «Le nostre origini si possono far risalire a quell'evento».

La ricerca pubblicata sulla rivista americana Proceedings of National Academy of sciences e sul New Yorker fotografa il giorno di 66 milioni di anni fa in cui un asteroide precipitò sulla terra, il fuoco piovve dal cielo sotto forma di gocce di vetro incandescente e l'onda sismica che scosse i mari vomitò nell'entroterra per centinaia di chilometri migliaia di pesci e creature marine. «Quello fu l'ultimo giorno dell'era cretacea spiega De Palma il giorno dopo, lo strato successivo, è il Paleocene, l'età dei mammiferi, la nostra era».

Per il New Yorker questa è la scoperta del secolo. Tra i fossili ritrovati a Bowman ci sono dinosauri di tutte le specie, tra cui un piccolo Tyrannosaurus Rex, oltre a pesci con vetro caldo di detriti fiammeggianti nelle branchie e alberi carbonizzati. Ma tra le rocce del Nord Dakota è congelata anche la prova definitiva che i dinosauri non stavano avviandosi verso l'estinzione il giorno in cui è avvenuto l'impatto: un uovo di dinosauro. «Erano vivi al momento dell'impatto - conclude De Palma - stavano correndo, inseguendosi l'un l'altro, quando furono sorpresi dall'onda dello tsunami e dal fuoco dal cielo».

riproduzione riservata ®
Lunedì 1 Aprile 2019, 05:01
© RIPRODUZIONE RISERVATA