Paolo Pasqualini sbranato dai rottweiler, il padrone dei cani: «Sono disperato». Esclusa l'ipotesi dell'allevamento illegale

Lunedì 12 Febbraio 2024, 09:24 - Ultimo aggiornamento: 17 Febbraio, 08:49
Paolo Pasqualini sbranato dai rottweiler, il padrone dei cani: «Mai stati aggressivi». L'ipotesi dell'allevamento illegale
di Redazione web
1 Minuto di Lettura

Paolo Pasqualini domenica era al parco di Manziana per una passeggiata, come faceva ogni mattina. «Glielo aveva detto il medico, aveva un problema al nervo sciatico», dice la sorella, che ora vuole giustizia. Il 39enne è stato sbranato da tre rottweiler lasciati incustoditi. Il padrone dei cani si dice «sotto choc». I carabinieri stanno indagando sulla vicenda. È stata inviata ai pm della procura di Civitavecchia una prima informativa dei carabinieri sulla morte di Paolo Pasqualini, il 39enne sbranato da tre rottweiler mentre faceva jogging nel bosco di Manziana ieri mattina. Esclusa l'ipotesi che i cani provenissero da un allevamento abusivo. Sul corpo della vittima nelle prossime ore verrà disposta l'autopsia.

© RIPRODUZIONE RISERVATA