Covid, non solo vaccino: uno spray nasale potrebbe proteggere dal contagio
di Nico Riva

Covid, uno spray nasale può proteggere dal contagio: lo studio dei ricercatori di Birmingham

Mentre prosegue la corsa ai vaccini, alcuni ricercatori stanno battendo strade parallele per fronteggiare l'emergenza Covid-19. Ad esempio, quelli dell'Università di Birmingham, che hanno sviluppato uno spray nasale da usare come protezione dal virus. La formula è composta da materiali già testati sugli umani e approvati dalla comunità scientifica. Certamente non equivale all'efficacia di un vaccino, ma è pur sempre un'arma in più contro il coronavirus. 

 

Leggi anche > Covid, il piano vaccini partirà a fine gennaio: ecco come verranno somministrate le dosi e a chi

 

Essendo prodotto con composti già approvati e utilizzati in Europa e negli Stati Uniti (peer medicinali e perfino prodotti alimentari), lo spray nasale di Birmingham dovrebbe superare velocemente le procedure di accettazione e fare il suo ingresso sul mercato in tempi rapidi. La formula è composta da un agente antivirale (λcarrageenan) e da un polisaccaride gellano, entrambi già fabbricati a livello farmaceutico. 

 

Secondo gli esperimenti condotti dai ricercatori nell'Università britannica, lo spray nasale dimostrerebbe incoraggianti abilità nell'inibizione del virus in sole 48 ore. Ora i ricercatori sono alla ricerca di qualcuno che finanzi il loro prodotto per metterlo in commercio dopo le necessarie approvazioni. Nelle intenzioni, lo spray dovrebbe catturare e bloccare il virus all'interno del naso del soggetto infettato, eliminandolo (o almeno riducendo il rischio) prima che questo possa diffondersi ad altre persone. Sugli aerei o nelle classi scolastiche, dove gli assembramenti sono meno evitabili, un uso diffuso dello spray potrebbe ridurre drasticamente la trasmissione del Covid.

 

Il dottor Richard Moakes, a caso del progetto, ha dichiarato che, con i giusti partner, la produzione di massa potrebbe cominciare già nelle prossime settimane. Ma dall'altro lato avverte anche che: «Prodotti come questo non rimpiazzano le misure esistenti, l'uso della mascherina, il lavaggio delle mani e la distanza sociale, che continueranno ad essere vitali nel contrastare la diffusione del virus. Questo spray aggiunge semplicemente un secondo strato di protezione».


Ultimo aggiornamento: Giovedì 19 Novembre 2020, 12:08
© RIPRODUZIONE RISERVATA