Skinheads a Como, Salvini se la prende con Renzi: "Il problema è lui, non il fascismo"

Skinheads a Como, Salvini se la prende con Renzi: "Il problema è lui, non il fascismo"

«Il problema dell'Italia è Renzi, non è il fascismo che non può tornare, né le fake news che non esistono. Da una settimana assistiamo a dibattiti surreali. Ovvio che non si entra in casa d'altri non invitati e non è quello il modo di risolvere i problemi. Bene invece fanno i nostri sindaci che con azioni concrete combattono l'invasione di immigrati». Lo ha detto il segretario della Lega Matteo Salvini, raggiunto telefonicamente dai cronisti, commentando l'irruzione degli Skinheads nel centro di assistenza ai migranti a Como.

MARTINA: DIFENDE GLI SQUADRISTI «Oggi Salvini riesce nell'impresa di difendere gli squadristi di Como invece di rendersi conto dell'escalation razzista in atto e della necessità di combattere queste derive». Così il vicesegretario del Partito Democratico Maurizio Martina. «Non mi stupisce affatto che Salvini non condanni i neofascisti e le loro azioni: le idee razziste degli uni e degli altri sono simili ...#Como #Naziskin #fascismo #antifa», scrive su twitter il segretario nazionale di Sinistra Italiana Nicola Fratoianni. 

Giovedì 30 Novembre 2017 - Ultimo aggiornamento: 16:19
© RIPRODUZIONE RISERVATA
POTREBBE INTERESSARTI ANCHE..
COMMENTA LA NOTIZIA
0 di 0 commenti presenti
DALLA HOME