Elezioni Comunali Firenze: risultato dello spoglio in diretta. Nardella verso la conferma al primo turno

Elezioni Comunali Firenze: risultato dello spoglio in diretta. Nardella verso la conferma al primo turno

Comunali 2019, lo spoglio in tempo reale del comune di Firenze. Si gioca nel capoluogo toscano una delle partite più importanti di questa tornata di amministrative: in corsa 9 candidati sindaco, con venti liste, ma la vera sfida sarà tra il primo cittadino uscente Dario Nardella, che cerca la riconferma e di mantenere sulla città la bandiera del Pd e del centrosinistra, e il centrodestra unito che con Ubaldo Bocci scommette sulla caduta di una delle ultime roccaforti rosse rimaste in Toscana.

Europee, la Lega sfonda: è il primo partito col 34,34%. Crollo M5S, sorpasso Pd

17.30 Secondo la III proiezione del Consorzio Opinio Italia per Rai relativa alle elezioni nel Comune di Firenze è sempre in testa il sindaco uscente e candidato del centrosinistra Dario Nardella al 55% mentre la sua coalizione è al 54,7%. A seguire Ubaldo Bocci, candidato del centrodestra con il 26,6% mentre la sua coalizione è al 26,8%, Antonella Moro Bundu, candidata di Sinistra Italiana, Potere al Popolo e Firenze Città Aperta è al 7,7% e la sua coalizione è al 6,4% e Roberto De Blasi del Movimento 5 Stelle è al 6,7% mentre la coalizione è al 7%.

16.30 Secondo la II proiezione del Consorzio Opinio Italia per Rai relativa alle elezioni nel Comune di Firenze è
sempre in testa il sindaco uscente e candidato del centrosinistra Dario Nardella al 52%. A seguire Ubaldo Bocci candidato del centrodestra con il 30,9%, Antonella Moro Bundu candidata di Sinistra Italiana, Potere al Popolo e Firenze Città Aperta al 7% e Roberto De Blasi del Movimento 5 Stelle al 6,4%.

15.20 Sono 7 ora le sezioni scrutinate. Sette su 360. Nardella sempre avanti con il oltre il 59%. Ma il dato è ancora non significativo. 

14.53 C'è la prima sezione finalmente: poco significativa, ma pone Nardella in testa, sopra il 50%. 

14.30 Lo spoglio dei risultati delle elezioni europee è un ottimo segnale per Nardella. A Firenze il Pd è andato oltre il 40%. Il candidato del Pd cerca la vittoria al primo turno

14.25 Ancora nessun aggiornamento dal sito del viminale. Zero le sezioni pervenute

14.00 Elezioni comunali di Firenze: inizia lo scrutinio

Forte di cinque anni al governo della città e una campagna elettorale iniziata da tempo Nardella è sostenuto da sei liste: Pd, +Europa di Emma Bonino e quattro civiche, Nardella sindaco, Avanti Firenze, Sinistra civica, e Firenze+Verde. Sono 52 i punti del programma di Nardella - si va dall'ampliamento del sistema delle tramvie all'ambiente -, che chiude la sua campagna elettorale stasera nel segno di Enrico Berlinguer e Nelson Mandela.

L'ha giocata tutta, o quasi, sul fronte della sicurezza invece Ubaldo Bocci, candidato unitario del centrodestra proposto dalla Lega e sostenuto anche lui da sei liste civiche. Bocci è un ex manager Azimut e ex presidente di Unitalsi da cui si è dimesso per candidarsi a Palazzo Vecchio. Lui si dice certo di portare al ballottaggio Nardella e poi di vincere la partita al secondo turno. In suo sostegno hanno fatto tappa a Firenze tutti i principali leader del centrodestra, a partire da Matteo Salvini che ha fatto tre comizi scatenando anche la rabbia di centri sociali e popolo della sinistra: l'ultima volta, domenica scorsa, in 2mila hanno manifestato contro con scontri con le forze dell'ordine.



GLI ALTRI CANDIDATI Il risultato dipenderà anche dall'andamento degli altri candidati. Antonella Bundu è la sola donna in corsa, sostenuta da una coalizione della 'sinistra unità che vede insieme Si, Pap e la lista civica Firenze città aperta. L'ex vicesindaco, soprannominato lo 'sceriffo', Graziano Cioni guida la lista civica 'Punto e a capo' che candida a Palazzo Vecchio Mustafa Watte, nato a Firenze da padre siriano. Per Cioni, «non c'è la possibilità che a Firenze vinca la destra». In consiglio comunale potrebbe però fare il suo ingresso per la prima volta CasaPound, con il candidato sindaco Saverio Di Giulio. Ancora M5s 'schiera' a sindaco l'architetto Roberto De Blasi: la sua candidatura è arrivata dopo una lunga gestazione e non è stata unitaria. A completare la rosa dei candidati Andres Lasso per i Verdi, Gabriele Giacomelli per il Partito Comunista e Fabrizio Valleri con la lista civica Libera Firenze.

Lunedì 27 Maggio 2019, 13:28
© RIPRODUZIONE RISERVATA