Cristina Ravot, chi è la cantante a cui Berlusconi ha regalato una casa da 1,7 milioni di euro

Video

Per un periodo i giornali la indicavano come la possibile fidanzata di Silvio Berlusconi. Salì sul palco di Festivalbar e sicuramente si esibì in diverse serate alla presenza del Cavaliere. Cristina Ravot, cantante sassarese classe 1975 dopo anni di silenzio il 23 febbraio 2022 è tornata alla ribalta per la sua deposizione in aula nel corso del processo Rubi Ter, in cui ha ammesso davanti ai giudici che Silvio Berlusconi avrebbe acquistato per lei nel 2008 «un appartamento a Roma del '700 in piazza Campo de Fiori da 170 metri quadri» del valore di «1,7 milioni di euro». Ma chi è la cantante Cristina Ravot?

 

 

 

Chi è Cristina Ravot? 

Classe 1975, è nata a Sassari, ha studiato ragioneria e pianoforte al Conservatorio di Roma e ha collaborato con Mariano Apicella, cantante neomelodico napoletano conosciuto anche come "il menestrello" dell'ex premier Silvio Berlusconi. Presentata al cavaliere proprio da Apicella, nei primi anni del 2000 Cristina si è esibita più volte per il fondatore di Forza Italia, a Villa Certosa, Palazzo Grazioli e ad Arcore. Nel suo curriculum la Ravot può vantare anche partecipazione ad alcuni programmi Ritratti Musicali, sulla Rai e a Buona Domenica, in Mediaset. Nel 2008 Cristina sale anche sul palco di Festivalbar. Come ha raccontato lei stessa ai giudici le sue foto finirono nelle pagine dei giornali come la nuova fidanzata di Berlusconi. Voci che poi furono smentite, anche se il suo nome «Fu impropriamente accostato allo scandalo Ruby, per effetto di questo non ho avuto il rinnovo di un contratto in tv» ha detto Ravot ai giudici il 23 febbraio.

 

 

La candidatura a Bruxelles sfumata nel 2009

Dalla musica alla politica. Cristina Ravot è stata anche a un passo dal finire a Bruxelles, candidata tra le fila del Pdl, come confermò lo stesso Berlusconi nel 2009 a La Stampa: Cristina Ravot, è una professoressa di musica e canta, è una che ha del talento ed era l'unica che avevamo per la Sardegna, era un candidato presentabile e mi dispiace proprio che alla fine sia rimasta fuori». La sua candidatura però sfumò per fare spazio a . Secondo quanto riportato da alcune testate giornalistiche, la Ravot per l'occasione della candidatura all'europarlamento avrebbe anche frequentato la “scuola di formazione del Pdl”, un corso intensivo serale di tre giorni. 

 

 

 


Ultimo aggiornamento: Venerdì 25 Febbraio 2022, 10:57
© RIPRODUZIONE RISERVATA