TENSIONI ANCHE NELLA POLIZIA

Polemica sul green pass nei porti. Una circolare del Viminale raccomanda alle imprese di «mettere a disposizione del personale sprovvisto di green pass test molecolari o antigenici rapidi gratuiti». Poi precisa che gli operatori economici potranno valutare. Le società di gestione al Porto di Palermo non si faranno carico dei tamponi ai portuali, mentre il Comitato dei lavoratori del porto di Trieste se non verrà ritirato l'obbligo del Green Pass nei luoghi di lavoro, bloccherà le attività. «Affrontare e trattare la vicenda dei portuali di Trieste come un problema di ordine pubblico rappresenta un errore clamoroso: lo Stato ora si piega ad un ricatto inaccettabile», accusa il presidente di Federlogistica, Luigi Merlo, per il quale si conferma politicamente un commissariamento di fatto del Ministero delle Infrastrutture.
È allarme anche sul fronte della polizia, dove migliaia di agenti risultano ancora non vaccinati. Ieri è stato stabilito che un poliziotto potrà continuare a lavorare anche se nel corso del servizio dovesse scadergli il green pass. Lo prevede la circolare del capo della Polizia, Lamberto Giannini, con la quale vengono definite le modalità operative di controllo della certificazione verde.


Ultimo aggiornamento: Giovedì 14 Ottobre 2021, 05:01
© RIPRODUZIONE RISERVATA