Mattia Briga scrive su Leggo: «Chi ha poco e chi ha niente»
di Mattia Briga

Mattia Briga scrive su Leggo: «Chi ha poco e chi ha niente»

Dall'aeroporto di Città del Messico a casa ci mettemmo più di due ore.
Un taxi maggiolino ci portò davanti casa di mia zia, a Los Reyes, in piena notte. Mio cugino Fulvio avrà avuto 7/8 anni. Per bere acqua dai rubinetti dovevamo farla uscire bollente e metterla in una tanica, poi riporre la tanica in frigo per una giornata, dopodiché si poteva considerare potabile.
La casa era al piano terra e le finestrelle della cucina davano su una via molto trafficata, sia da macchine, sia da passanti, molti dei quali erano vagabondi o gente molto povera.
Una mattina mi alzai presto per via del fuso orario e vidi mia zia Cristiana preparare tanti di quei panini che le domandai: «Ziacrì, ma per chi sono tutti questi panini ?».
Mi rispose: «Vedi quella signora seduta per terra con il bambino in braccio? Sono per tutte le persone come loro, che non hanno da mangiare».
Mi diede due panini e mi fece uscire di casa per consegnarli alla signora, la quale mi sorrise e mi diede una benedizione. Quel giorno capii davvero cosa fosse la generosità e il significato della solidarietà verso il prossimo. Persone che hanno poco, che donano a persone che non hanno niente.


Manà ~ En el muelle de San Blás.

 

----------------------------------------------------------------------------------------------------------

 

Mattia Bellegrandi (Roma, 10 Gennaio 1989) cantante e scrittore, è all'ottavo progetto discografico della sua carriera che vanta inoltre due pubblicazioni editoriali intitolate "Non Odiare Me" (Best Seller, 2015, Ninho De Rua & Rai Eri) e "Novocaina - Una Storia d'Amore e di Autocombustione" (2016 - Ninho De Rua & Rai Eri). La sua collaborazione con Leggo è iniziata nel 2019.


Ultimo aggiornamento: Sabato 15 Maggio 2021, 09:08
© RIPRODUZIONE RISERVATA