Vento e siccità, la Lombardia brucia

Vento e siccità, la Lombardia brucia

Greta Posca
La Lombardia brucia, soprattutto tra il Varesotto e il Comasco, a causa del vento che non si placa. Si lotta ancora col fuoco nei boschi di Campo dei Fiori nel Varesotto dove sono andati in fumo centinaia di ettari (quasi 400) e quello di Gera Lario (Como), in località Berlinghiera; mentre è stato spento ieri il rogo di Valbrona (Como), in località Monte Megna, dove la superficie stimata percorsa dal fuoco è di 35 ettari di bosco.
Per questo la Sala operativa della Protezione civile della Regione Lombardia ha emesso un avviso di elevata criticità (codice rosso) per rischio incendio boschivo, dovuto al vento, dalle 18 di ieri fino alle 8 di domani sulle zone del Verbano, Lario, Brembo, Alto Serio, Scalve, Basso Serio-Sebino, Mella-Chiese e Garda. Allo stesso tempo rimane la moderata criticità (codice arancione) sulla Valcamonica, la zona Pedemontana occidentale e l'Oltrepò Pavese. Lo riferisce in una nota l'assessore regionale al Territorio e Protezione civile Pietro Foroni.
La Sala operativa chiede di segnalare con tempestività eventuali criticità che dovessero presentarsi sul proprio territorio, telefonando al numero verde regionale 800.061.160.

Mercoledì 9 Gennaio 2019, 05:01
© RIPRODUZIONE RISERVATA