Bimba di 2 anni uccisa dal patrigno: Eva dal 2017 aspetta ancora il funerale

di Alix Amer
Il corpo di Eva Leatherland è conservato in un congelatore dall’ottobre 2017 dopo essere stata picchiata, avvelenata e lasciata morire all’età di 22 mesi. La piccolina aveva subito due fratture al cranio, 12 alle costole e alla fine è morta dopo aver ricevuto una dose fatale di codeina per cercare di coprire le sue ferite. Sua madre Abigail Leatherland, 26 anni, sta scontando tre anni e mezzo di prigione per aver permesso o causato la morte di Eva. L’ex partner di Abigail, Tom Curd, 31 anni, è stato condannato a 20 anni per l’omicidio di Eva.

Carola muore a 9 anni per un aneurisma cerebrale, i genitori donano i suoi organi: «Aiuterà 8 bimbi»

Bimba di 3 anni si ribella all'uomo che tenta di rapirla al mercatino e riesce a fuggire
 




Un’inchiesta di questa settimana ha parlato di questioni legali che coinvolgono il presunto padre biologico di Eva, Dean Bird, e del motivo per cui la piccola non ha avuto ancora un funerale. Un medico legale ha descritto il ritardo come “vergognoso”.

L’inchiesta ha sentito che la coppia aveva telefonato per far arrivare un’ambulanza per Eva a Liskeard, in Cornovaglia. È stata trovata dai paramedici in un letto sporco con vomito intorno alla bocca, prima di essere portata all’ospedale Derriford di Plymouth, dove poi è morta.
 
 

Un’indagine in seguito ha rivelato che la piccola Eva era malnutrita e aveva il cranio fratturato, costole rotte e lividi multipli prima che morisse per le sue ferite e una “concentrazione fatale” della codeina antidolorifica. Ora, a causa di una lunga battaglia tra il presunto padre biologico di Eva e il sistema giudiziario, il corpo di Eva non è stato ancora rilasciato per la sepoltura.  
  
Domenica 17 Novembre 2019, 19:35
© RIPRODUZIONE RISERVATA