Macerata, barista di 53 anni trovato morto a letto: legame con il richiamo del vaccino?
di Carla Passacantando

Vaccino, barista morto nel letto di casa a Macerata: il giorno prima aveva ricevuto il richiamo

Il comune di Pollenza (Macerata) è sotto choc. La comunità piange Paolo Ruffini, titolare dell’omonimo bar, che si trova lungo la strada ex Statale 77, a stazione di Pollenza, poco lontano dalla chiesa del Sacro Cuore, che ricade nel territorio di Tolentino. Il barista aveva 53 anni. L’uomo è stato colto da malore, l’altra notte, nella sua abitazione. 

 


La moglie Laura ieri mattina era scesa al bar per lavorare e aveva lasciato il marito a letto per riposare. Più tardi, non vedendolo arrivare nel locale, si è preoccupata, così ha chiesto agli altri familiari di andare a vedere cosa fosse accaduto. Sono state la madre e una delle figlie di Paolo a recarsi nella camera in cui si trovava l’uomo.

Davide Bristot morto a 18 anni, ispettori in ospedale e un medico indagato. Aveva fatto Pfizer, il papà: «Non c'entra»

E agghiacciante è stata la scoperta: hanno trovato il cinquantatreenne sul letto, non dava segni di vita. Erano le 10 circa. È stato subito avvertito il 118 di Macerata. Gli operatori sanitari, una volta sul posto, hanno effettuato tutte le manovre di soccorso possibili, ma i tentativi di rianimarlo sono stati vani. La salma ora è all’obitorio dell’ospedale civile di Macerata. Previsto un esame medico, che potrebbe essere effettuato domani, per risalire alle cause del decesso. Venerdì mattina, a mezzogiorno, il cinquantatreenne aveva ricevuto la seconda dose del vaccino anti Covid-19 nel centro vaccinale di Piediripa.

«Il vaccino? Non farlo è stato l'errore più grande della mia vita». Il racconto del medico finito in ospedale per il virus

AstraZeneca al posto di Moderna, vaccino sbagliato per 11 trentenni: l'errore all'hub di Empoli

Paolo Ruffini era molto conosciuto per il lavoro che svolgeva, era sempre disponibile con i clienti. Diversi i messaggi lasciati sulla pagina di Facebook in ricordo del barista. L’uomo lascia la moglie Laura, le figlie Tatiana, Ramona, Erika, la mamma Clara, il papà Egidio, le sorelle Alba, Sibilla, Fabiola. Il giorno e l’ora dei funerali ieri sera non erano ancora stati fissati. Con molta probabilità il rito potrebbe svolgersi martedì nella chiesa del Sacro Cuore di Stazione di Pollenza. 

 

 


Ultimo aggiornamento: Domenica 18 Luglio 2021, 11:40
© RIPRODUZIONE RISERVATA