Un sogno chiamato Roma, il romanzo distopico di Romolo Buffoni per i tifosi giallorossi (e non solo)
di Enrico Chillè

Un sogno chiamato Roma, il romanzo distopico di Romolo Buffoni per i tifosi giallorossi (e non solo)

Cosa accadrebbe se la Roma riuscisse a liberarsi dalle ‘sfighe’ che a più riprese hanno colpito la squadra giallorossa? È ciò che Romolo Buffoni, già Caposervizio dello sport di Leggo e ora al Messaggero, immagina nel suo romanzo Un sogno chiamato Roma.

 

 

Una storia avvincente che parte dal passato e dal presente della squadra capitolina e che arriva fino al 2027, l’anno del centenario che vede la Roma assumere finalmente la dimensione di una corazzata europea, con una cavalcata trionfale tra la conquista dello scudetto e la finale di Champions League, da disputare a Wembley contro gli storici rivali europei del Liverpool. Riccardo, il protagonista, ed i suoi amici partono per Londra: come finirà? Una storia ideale per i tifosi della Roma, ma non solo: sono tanti i riferimenti al calcio italiano, a partire dai ‘cugini’ laziali.

 

Come è venuta l’idea di un romanzo del genere, un po’ distopico?
«La storia si basa su fatti realmente accaduti, situazioni e personaggi reali, piegati però alla fantasia dell’autore che li colloca e li descrive plasmandoli a piacimento. Il libro racconta di come Riccardo abbia sconfitto il sortilegio del numero 7, nato dalla scelta di cambiare la data di fondazione dal 22 luglio al 7 giugno 1927. La storia parte dalla pancia, attraversa il cuore, prende un caffè nel cervello e si perde nell’infinito. Per il libro ho usato una chat vera, con amici che ho coinvolto nella mia follia».

 

La Roma a Benevento ha perso una grande occasione, ma si trova ancora in lotta per la Champions, pur non essendo favorita. La squadra di Fonseca si è espressa sui suoi livelli o è già andata oltre le proprie possibilità?
“Al Vigorito la Roma non si è espressa sulle sue potenzialità, perché prima di allora aveva sempre vinto contro le ‘piccole’. Fonseca ha trascurato l’attacco, forse perché preoccupato per la difesa raffazzonata. Prima di Benevento la Roma aveva, come si suol dire, fatto il suo, ad eccezione del derby, inguardabile e perso in malo modo. Sono stati i guai del Napoli e le incertezze di Juve, Lazio e Atalanta a spianarle la strada, ma con l’eventuale ritorno di quelle quattro, bianconeri in primis, sarà dura rimanere in zona Champions”.

 

Romolo Buffoni, Un sogno chiamato Roma, Santelli Editore, 103 p., 11,99 euro


Ultimo aggiornamento: Mercoledì 24 Febbraio 2021, 08:41
© RIPRODUZIONE RISERVATA