Donna di 40 anni violentata in strada, caccia all'aggressore: l'incubo dopo una cena con gli amici

La donna è stata aggredita da uno sconosciuto mentre riprendeva la sua auto: l'ha spinta nell'abitacolo e ha tentato di stuprarla

Donna di 40 anni violentata in strada, caccia all'aggressore: l'incubo dopo una cena con gli amici

Orrore a Roma la notte scorsa: una donna di 40 anni è stata vittima di violenza sessuale nel quartiere Garbatella, mentre andava a riprendere la sua auto non lontana da un ristorante. La donna sarebbe stata aggredita da un uomo, che l'ha spinta nell'abitacolo della macchina e dopo averla bloccata ha cercato di violentarla.

Stuprata a 15 anni, il video hard diffuso dall'ex e gli sms choc ai cugini: «Sei un pezzo di m...»

L'incubo dopo una serata con gli amici

Attirati dalle urla della donna sono accorse alcune persone e a quel punto l'uomo è fuggito: la vittima è stata trasportata in ospedale. Sul posto anche la Polizia Scientifica per i rilievi. Indagini del commissariato Colombo sono in corso per rintracciare l'aggressore. Un vero e proprio incubo per la quarantenne, che aveva passato una serata con degli amici ma è stata aggredita mentre cercava di entrare nella sua auto per tornare a casa.

Lucarelli: «Appello al Prefetto per una cabina di regia interforze»

«In queste ultime settimane le notizie di stupri, violenze e molestie nei confronti delle donne stanno aumentando in maniera preoccupante - dichiara in una nota l'assessora alle Attività Produttive e Pari Opportunità di Roma Capitale Monica Lucarelli -. Negli ultimi due giorni il caso della ragazza minorenne violentata ad Ostia e l'episodio della scorsa notte avvenuto alla Garbatella, devono far risuonare ancora più forte un grido di allarme. Per questo motivo faccio appello alla sensibilità del Prefetto Matteo Piantedosi per mettere a punto una cabina di regia con tutte le forze dell’ordine ponendo al centro la sicurezza delle donne e della ragazze. Se Roma vuole migliorare sul tema delle Pari Opportunità ed essere davvero una città a misura di donna, la lotta alla violenza di genere deve avere un ruolo primario. Quanto sta accadendo dal centro alla periferia è preoccupante e tutti dobbiamo fare di più per uscire da questa situazione. Lo dico da madre, donna e soprattutto rappresentante delle istituzioni».


Ultimo aggiornamento: Domenica 2 Ottobre 2022, 12:42
© RIPRODUZIONE RISERVATA