«Consegniamo mascherine», entrano e rapinano un'anziana. Arrestati due giovani, sfiorato il linciaggio

«Dobbiamo consegnare delle mascherine», hanno detto ad un’anziana per farsi aprire la porta. Ma poi, appena entrati in casa, l’hanno aggredita per rapinarla. Accade a Ostia, dove due giovani sono stati arrestati dai carabinieri e in strada hanno sfiorato il linciaggio da parte dei residenti della zona.

Leggi anche > «Fingono di consegnare mascherine e si introducono in casa»: la foto è virale, ma è un falso

È successo oggi intorno alle 14 in via delle Zattere: è stato uno dei residenti del quartiere ad accorgersi di quanto stava accadendo e a chiamare i militari. Uno dei due banditi si era qualificato al citofono come operatore Asl, dicendo che stava consegnando mascherine a chi abitava nel palazzo: l’anziana ha aperto il portone ma è stata aggredita e rapinata di soldi e oro.
 
 

La donna, nel tentativo di difendersi, è caduta a terra e si è fratturata il femore: l’intervento dei carabinieri ha sventato il crimine e anche salvato i due uomini colti con le mani nel sacco, aggrediti verbalmente dagli abitanti della zona. «Pezzo di m…, con le signore anziane te la prendi», dice chiaramente un uomo all’indirizzo di uno dei due, come si vede nel video che vi mostriamo.
Ultimo aggiornamento: Venerdì 3 Aprile 2020, 10:38
© RIPRODUZIONE RISERVATA