Emergenza Coronavirus, Salone del Mobile di Milano posticipato a giugno: ok dal sindaco Sala

Video
Federlegno Arredo Eventi ha deciso «visto il perdurare dell'emergenza sanitaria» legata al Coronavirus ha scelto di posticipare l'edizione del Salone del Mobile di Milano a giugno, dal 16 al 21. Era in programma ad aprile insieme al Fuorisalone che accende tutta la città con una serie infinita di eventi.

Il Consiglio di Amministrazione di Federlegno Arredo Eventi, spiega una nota, si è riunito oggi in seduta straordinaria e, visto il perdurare dell'emergenza sanitaria, ha scelto di posticipare l'edizione del Salone del Mobile Milano a giugno, dal 16 al 21.

«La conferma della manifestazione, fortemente appoggiata dal sindaco di Milano Giuseppe Sala, - viene sottolineato - consente alle imprese, chiamate a un'importante prova di responsabilità, di presentare il proprio lavoro già finalizzato al pubblico internazionale che attende l'appuntamento annuale con il Salone del Mobile.Milano quale punto di riferimento della creatività e del design».

IL SINDACO SALA
Il Salone del Mobile che doveva iniziare il 21 aprile è rinviato di «un paio di mesi», ma «c'è una data, è il 16 giugno». Lo conferma il sindaco di Milano, Giuseppe Sala, dopo l'anticipazione Adnkronos, in un video della pagina del Salone del Mobile postato su Facebook. «È una decisione giusta. Io sto chiedendo agli amici del settore dell'arredamento uno sforzo perché Milano non può fermarsi. Dobbiamo oggettivamente lavorare perché questo virus non si diffonda, ma non si deve nemmeno diffondere il virus della sfiducia. Milano deve andare avanti».

Ultimo aggiornamento: Martedì 25 Febbraio 2020, 21:15
© RIPRODUZIONE RISERVATA