Ragazza aggredita in metro: «Scippata e picchiata al Duomo». Il rapinatore preso perché senza biglietto

Milano, ragazza aggredita in metro: «Scippata e picchiata al Duomo». Il rapinatore preso perché senza biglietto

Una ragazza di 27 anni è stata aggredita e rapinata nella metropolitana di Milano, in pieno centro, alla fermata di piazza Duomo. E il particolare curioso è che i due aggressori sono stati fermati poche ore dopo dalla polizia perché uno di loro era senza biglietto. È successo nella mattinata di ieri, quando i due - un 18enne algerino e un 26enne marocchino, entrambi irregolari in Italia - sono stati bloccati poco dopo.

 

La ragazza, di origine peruviana, ha denunciato alla Polmetro di essere stata aggredita alle spalle mentre saliva le scale e di essere stata scippata del cellulare: ha raccontato anche di aver reagito e che il rapinatore le aveva dato un pugno e minacciata con un paio di forbici, per poi spingerla a terra, aiutato da un complice.

 

Gli agenti hanno individuato i volti dei due rapinatori dalle immagini delle telecamere a circuito chiuso della metro: il 18enne è stato rintracciato alle 14.30 alla fermata Centrale. Bloccato perché senza biglietto, stava litigando con i vigilantes dell’Atm: portato in Questura, ha anche dato in escandescenza nell’auto della polizia, provocando danni alla vettura. Due ore dopo è stato preso anche il 26enne, che si trovava fuori dalla stazione con altre persone.


Ultimo aggiornamento: Venerdì 11 Giugno 2021, 10:30
© RIPRODUZIONE RISERVATA