Gli manca solo la parola

Gli manca solo la parola

di Flaminia Bolzan

Tra gli indiscutibili vantaggi della condivisione della propria quotidianità con un cane ce ne sta uno che nessuno mai menziona e non sto parlando dell'amore incondizionato che l'amico a quattro zampe sa donarti. Sarei terribilmente banale nel ribadire ciò, un concetto certamente condivisibile, ma di cui avete già piena contezza e non potrei mai perdonarmelo. Vi meritate un salotto irriverente e friccicarello come questa primavera in arrivo, perciò vi dico quello che ho avuto il piacere di osservare e verificare nelle mie lunghe passeggiate di quartiere alla ricerca di ispirazione.

Fido è la miglior scusa e nel contempo il più affidabile custode dei segreti extraconiugali. Amore esco a portare giù il cane. Sono più o meno queste, poche, secche ed efficacissime, le parole che in molte case si sentono pronunciare intorno alle 22.00. E voi direte che è ovvio, la povera bestiola deve pur farla sta pipì. Si certamente, ma molto meno ovvia è la solerzia per cui anche con -18 gradi e una pioggia battente il cane venga lasciato pascolare, rigorosamente sguinzagliato, mentre il padrone è intento a conversare al cellulare con? Abbiamo detto che a Fido manca solo la parola, quindi fortunatamente, al ritorno a casa nessuno lo saprà mai, ma io, fidatevi, l'ho intuito eccome.


Ultimo aggiornamento: Venerdì 18 Marzo 2022, 12:49
© RIPRODUZIONE RISERVATA