Grillo a Torino: «E' il momento di darvi una sveglia, vi perdete con c.... come la Tav e i vaccini»
di Claudia Guasco

Grillo a Torino: «E' il momento di darvi una sveglia, vi perdete con c.... come la Tav e i vaccini»

dal nostro inviato

TORINO La chiacchierata «cordiale e divertente» con la sindaca Chiara Appendino, una pizza prima di andar in scena. Beppe Grillo in veste di attore fa tappa a Torino. La scenografia ė scarna, un letto con lenzuola bianche simbolo del suo tormento, l’insonnia, e due ceste di arance. È nella tana del lupo, qui la giunta Cinquestelle è in rotta di collisione con la città e per sostenere il progetto dell’alta velocità sono scese in piazza quarantamila persone. Lui non si tira indietro. 

IL REFERENDUM 
«E’ il momento di darvi una sveglia, vi perdete con ca...te come si vax non vax, si Tav no Tav. L’alta velocità è una stella che fa ancora luce ma ė morta, perche la mobilità sta cambiando. Il modo di spostarsi è mutato, fare un buco per portare le merci chissà dove è paradossale». Eppure adesso «spunta l’idea di fare un referendum, lo chiede a viva forza la Confindustria che da vent’anni ci dice cosa dobbiamo fare». Per il cofondatore del movimento il progetto della Torino-Lione è antistorico e superato. Basta varcare la frontiera, sostiene, per accorgersene. «Vado in Spagna e a Siviglia c’è il piu grande centro aeropaziale d’Europa. Qui c’ è un tubo dove far viaggiare le merci a 250 chilometri all’ora. Direttamente dalle navi, non devono nemmeno essere scaricate in porto. Ecco, i progetti del futuro sono questi, e di cosa parliamo noi? Di alta velocità. Sono arrabbiato, molto arrabbiato». Un altro esempio virtuoso: «La Svizzera ha ordinato mille bus a idrogeno, eppure ha scavato il San Gottardo. Hanno capito che la mobilità non funziona piu cosi. Metà dei treni, delle navi e dei camion circola vuota, portiamo in giro cose vuote». La Tav, ricorda Grillo, è nata a Torino, «che aveva i più grandi ingegneri e le migliori tecnologie». Il pendolino, per esempio: «Faceva 300 chilometri all’ora in assetto variabile, la Tav invece è una linea retta di cemento armato, sabbia e calcestruzzo. Abbimo eliminato una tecnologia meravigliosa, che peraltro ha preso la Svezia, quando abbiamo già 160 chilometri pronti per le merci». E allora, «cosa dobbiamo progettare di nuovo? C’è una vasta scelta di tecnologia a disposizione, la politica deve solo decidere qual è la migliore». 

I GENITORI DI RENZI 
Il teatro Colosseo ė gremito, Grillo scherza sul suo stato di forma - «A chi mangia e non ingrassa non diamo il reddito di cittadinanza» - striglia il Pd che «sta morendo perché è noioso e barboso, si autoelimina da solo», lancia battute al vetriolo sui genitori di Matteo Renzi: «Li hanno messi ai domiciliari per il pericolo di reiterazione del reato, ma data l’età non c’è pericolo che abbiano un altro figlio». Nel mirino anche il segretario dem Maurizio Martina, il presidente della Repubblica Francese Emmanuel Macron e i francesi. Sale in piedi sulle poltroncine di velluto rosso della platea, scuote il pubblico. Applausi in sala, le contestazioni restano fuori, dove prima dello spettacolo si raduna un gruppetto di contestatori con cartelli. Sono no vax e Cinquestelle delusi, che chiedono al loro fondatore di mantenere le promesse. Lui ci scherza su: «Dalla data di Bari sarà possibile contestare Beppe Grillo durante il Tour Insomnia (Ora dormo!), a fronte del pagamento di un supplemento di 10 euro sul prezzo del biglietto». I manifestanti lo accolgono puntualmente a ogni data e lui ironizza: «Tale supplemento sarà in vendita la sera dello spettacolo presso il botteghino del teatro e gli interessati verranno forniti di un apposito Pass Invettiva che darà loro pieno diritto a esternare le proprie lamentele nella parte finale dello show». Domenica i contestatori si sposteranno a Ivrea: Beppe Grillo e Davide Casaleggio si sono iscritti alla battaglia delle arance del carnevale storico. Il loro carro è il numero 55, si preannuncia battaglia. 


Ultimo aggiornamento: Venerdì 1 Marzo 2019, 22:43
© RIPRODUZIONE RISERVATA