Maxi rissa a Firenze, quattro giovani denunciati: tutto è partito da una rapina

Dietro la maxi-rissa del 25 aprile, una vendetta per una rapina in strada, avvenuta la notte precedente

Maxi rissa a Firenze, quattro giovani denunciati: tutto è partito da una rapina

Sarebbe stata una rapina a scatenare la maxi rissa avvenuta, il 25 aprile scorso, a Firenze, nel rione delle Cure. È quanto ricostruito dalle indagini della polizia, che subito dopo la rissa aveva identificato una quindicina di giovani tra i 15 e i 20 anni.

Leggi anche > «Schiavo del sistema»: volontario della Misericordia picchiato a sangue da tre no vax

Le indagini della squadra mobile hanno permesso di scoprire che la notte precedente due 17enni, che poi avevano partecipato alla rissa, erano stati rapinati in zona Statuto da una gang di giovani, uno dei quali avrebbe anche tirato fuori un coltello per minacciare e portare a compimento l'assalto predatorio. Gli investigatori hanno ricostruito l'intera vicenda identificando altri quattro giovani tra i 15 e i 18 anni che sono stati perquisiti per cercare la lama. E durante tale attività gli agenti hanno sequestrato al 18enne, unico maggiorenne del gruppetto, l'oggetto che potrebbe essere stato utilizzato per compiere la rapina.

I quattro sono stati denunciati per rapina aggravata in concorso ma la polizia non esclude sviluppi investigativi anche in favore degli stessi indagati le cui posizioni sono al vaglio, in base alle età, sia della procura della Repubblica di Firenze sia della procura minorile. Nelle perquisizioni trovati pure un Ipad rubato nelle disponibilità del 18enne, mentre un tablet e un notebook, anch'essi provento di furto, in quelle di uno degli altri indagati di 16 anni. Pertanto i due giovani sono stati denunciati anche per il reato di ricettazione; il maggiorenne aveva in uso anche uno scooter rubato del quale il proprietario ne aveva denunciato il furto un paio di settimane fa a Scandicci. 


Ultimo aggiornamento: Giovedì 28 Aprile 2022, 18:11
© RIPRODUZIONE RISERVATA