Thyssenkrupp, manager tedeschi condannati e liberi: la Corte di Strasburgo apre caso contro Italia e Germania

Thyssenkrupp, la Corte di Strasburgo apre caso contro Italia e Germania

La Corte europea dei diritti umani ha avviato un procedimento contro Italia e Germania sul caso del rogo dello stabilimento della Thyssen Krupp a Torino il 6 dicembre 2007.

Sono stati i parenti delle vittime e uno dei sopravvissuti, Antonio Boccuzzi, a rivolgersi alla Corte di Strasburgo, accusando i due governi di aver violato i loro diritti, in particolare quello al rispetto della vita, perché nonostante una sentenza di condanna dei tribunali italiani nel 2016 di due manager tedeschi, questi restano in libertà.

Giovedì 14 Novembre 2019, 16:02
© RIPRODUZIONE RISERVATA