Scheherazade, lo yacht ormeggiato a Marina di Carrara è di Putin? «I membri dell'equipaggio lavorano per l'agenzia che lo protegge»

Lo sostiene il team di inquirenti legato ad Aleksey Navalny esaminando l'elenco dei nomi dell'equipaggio

Lo yacht Scheherazade appartiene a Putin? «I membri dell'equipaggio lavorano per l'agenzia che lo protegge»

Per il team di inquirenti legato ad Aleksey Navalny non ci sarebbe nessun dubbio: lo yacht «Scheherazade», ormeggiato fino a poche settimane fa a Marina di Carrara, appartiene a Vladimir Putin. L'elenco dei nomi dell'equipaggio confermerebbe che l'imbarcazione lunga 140 metri, da 700 milioni di dollari, appartiene al presidente russo. Le due pagine della "Crew List" contengono 23 nomi, le date di nascita e gli estremi dei loro passaporti, un documento compilato a Carrara il 17 dicembre del 2020 che ha consentito di rintracciare i loro viaggi, su Milano, e la loro affiliazione. Sono tutti russi, escluso il capitano, il britannico Guy Bennett Pearce.

«Lo yacht a Marina di Carrara appartiene a Putin, ecco perché»

«Ma c'è un'altra cosa che hanno in comune: molti di loro lavorano per l'Fso, il Servizio di protezione federale, l'agenzia che protegge Putin e organizza la sua vita», hanno spiegano, Maria Pevchikh e Georgi Alburov, precisando di aver anche parlato con un membro dell'equipaggio che ha confermato la proprietà dello yacht. Lavorando solo con fonti aperte, almeno dieci membri dell'equipaggio sono stati ricondotti all'Fso. Il numero due dello yacht si chiama Sergey Grishin, registrato nelle rubriche telefoniche di diverse altre persone come Sergei G Fso. A seguire, c'è Anatoly Furtel, residente a via Furmanova, 10, a Sochi, sede dell'ufficio dell'Fso che garantisce la sicurezza della residenza estiva del presidente di Bocharov Ruchey.

Gli altri nomi: Alexander Pechurkin registrato come Sanya FSB, Okhrana Bocharov Ruchey, Alexander FSO e Alexander Graysful («Graceful» è il nome del precedente yacht di Putin che il presidente russo ha trasferito, dopo l'acquisto di Scheherazade all'oligarca Gennadi Timchenko). E poi c'è Evgheny Schvedov: la sua professione è indicata come ufficiale di sicurezza per l'unità militare 38974, che poi risulta essere sempre l'Fso per il Caucaso. Lo stesso per Aleksandr Khristoforov. E via di seguito, in ordine di importanza nella catena di comando della nave a cui a inizio marzo il New York Times aveva dedicato un servizio, ipotizzandone l'appartenenza a Putin.

 

Lo yacht Scheherazade

Fra le diverse caratteristiche che rendono lo yacht di sei piani con ascensore unico - l'unico fra l'altro di queste dimensioni a non aver un proprietario certo - ci sono due diversi punti di atterraggio per elicotteri, a prua e a poppa, tre camini, fra cui uno a legna, un biliardo in grado di basculare per compensare gli effetti del moto ondoso, diverse spa, una piscina e saloni di bellezza.


Ultimo aggiornamento: Lunedì 21 Marzo 2022, 22:06
© RIPRODUZIONE RISERVATA