Trovato morto in strada, «ucciso con dieci coltellate alla schiena». La vittima è un 32enne romeno

Trovato morto in strada, «ucciso con dieci coltellate alla schiena». La vittima è un 32enne romeno

Giallo nel fermano a Porto Sant'Elpidio, dove questa mattina è stato trovato il cadavere di un uomo di 32 anni con profondi segni di arma da taglio sulla schiena: il ritrovamento è avvenuto in via Strada Pescolla, in una strada di campagna. A lanciare l'allarme all'alba è stato un passante.

Leggi anche > Scoppia l'airbag, muore neonato: era nell'ovetto sul sedile anteriore

La vittima è un 32enne romeno, Mihaita Radu, da anni residente a Porto Sant'Elpidio: i carabinieri, che indagano sull'omicidio, hanno allestito posti blocco lungo la SS16 e le strade ad essa collegate tra Porto Sant'Elpidio e Pedaso. La vittima, che aveva piccoli precedenti, prestava servizio presso la Croce Verde locale e lavorava, in genere con contratti a tempo determinato, presso aziende dalla zona. La salma è stata trasportata all'ospedale di Fermo.

UCCISO CON 10 COLTELLATE Radu è stato raggiunto da oltre dieci coltellate alla schiena, secondo quanto emerge dall'esame cadaverico effettuato sul corpo dell'uomo, che aveva piccoli precedenti per droga e reati contro il patrimonio. I carabinieri, che conducono le indagini, non escludono al momento nessuna pista. Ma ritengono che Radu sia stato aggredito altrove, forse in una casa, e poi trasportato, già morto o agonizzante, nel punto in cui è stato trovato: in mezzo ad un campo, poco distante dalla strada, dove è rimasta una grossa chiazza di sangue. Intanto sono stati allestiti posti di blocco in tutta la provincia di Fermo.

Ultimo aggiornamento: Lunedì 17 Febbraio 2020, 16:54
© RIPRODUZIONE RISERVATA