Il Papa a Budapest, primo viaggio dopo l'operazione e ultimo volo con l'Alitalia

Il Papa a Budapest, primo viaggio dopo l'operazione e ultimo volo con l'Alitalia

Ultimo viaggio di Alitalia col Pontefice. "Questo volo ha un po’ il gusto del congedo". Il Papa, parla con i giornalisti in volo verso Budapest, e sembra quasi voler scherzare sulle voci che si rincorrevano di sue possibili dimissioni dopo l’intervento chirurgico al colon. Subito dopo, precisa Bergoglio: "Ci lascia il maestro di cerimonie (Guido Marini). E il suo ultimo viaggio, diventa vescovo".

 

 

 

Il congedo di cui parla Bergoglio, nel breve saluto sul volo trasmesso da Tv2000, include anche la compagnia di bandiera: "Ci lascia Alitalia ma riprendiamo i viaggi perché andremo a portare il saluto a tanta gente". "Poi - osserva ancora il Papa sul volo per Budapest- ci lascia "il dittatore di turno" (si volta e guarda sorridendo Mons. Datonou). E bravo... anche lui è stato nominato vescovo e lascia il posto a un monsignore, Giorgio si chiama, indiano: sempre sorride, sempre. Sarà ‘un dittatore con il sorriso’".

 

Papa Francesco ha incontrato, nel Museo delle Belle Arti di Budapest, il primo ministro Viktor Orban e il presidente della Repubblica d'Ungheria, Janos Ader, con il segretario di Stato Pietro Parolin e il ministro degli Esteri vaticano, Paul Gallagher. L'incontro, si apprende, è durato all'incirca 40 minuti. Ricordiamo che il viaggio in Ungheria è il primo del Pontefice dopo l'intervento.

 

 "Ho chiesto a Papa Francesco di non lasciare che l'Ungheria cristiana perisca". E' quanto ha scritto su Facebook il primo ministro ungherese Viktor Orban, dopo il suo incontro a Budapest con il Santo Padre.

 

Invece durante l'incontro con il Consiglio ecumenico delle Chiese e alcune comunità ebraiche, il Santo Padre è tornato ad affrontare il tema dell'antisemitismo, che "serpeggia ancora ed è una miaccia che va spenta. Ogni volta che c`è stata la tentazione di assorbire l`altro non si è costruito, ma si è distrutto, così pure quando si è voluto ghettizzarlo, anziché integrarlo". Papa Francesco ha ripreso l'immagine del Ponte delle Catene, che collega le due zone simbolo della capitale ungherese, Buda e Pest: "Non le fonde insieme", ha commentato, "ma le tiene unite. Così dovrebbero essere i rapporti tra di noi". 


Ultimo aggiornamento: Lunedì 13 Settembre 2021, 11:17
© RIPRODUZIONE RISERVATA