Omicron, nei bambini sempre più casi di «tosse da foca»: ecco cos'è. Lo studio americano

Omicron, nei bambini sempre più casi di «tosse da foca»: ecco cos'è. Lo studio americano

Omicron colpisce i bambini e lo fa sempre più spesso provocando il croup, il restringimento acuto della laringe che si manifesta con difficoltà respiratorie e una tosse dal suono molto particolare, per questo detta anche «tosse da foca» o «tosse abbaiante». Un'analisi dei medici del Boston Children's Hospital, pubblicata su Pediatrics e condotta tra marzo 2020 e gennaio 2022, ha infatti mostrato che, nel grande ospedale americano, l'80% degli accessi in pronto soccorsi di bimbi positivi con croup si è verificato proprio durante l'ondata Omicron.

Mascherine, Green pass e vaccino. Dai ristoranti a cinema e stadio, tutte le novità

Nel dettaglio, lo studio ha analizzato le condizioni di 75 bambini arrivati in Pronto Soccorso con infezione da Sars-Cov-2 e croup nei due anni presi in esame (l'80% dei quali durante la quarta ondata). Nove di loro (pari al 12% del totale) ha avuto bisogno di ricovero e per 4 (pari al 5% del totale e al 44% dei bambini ricoverati) è stata necessaria la terapia intensiva. Nessuno dei bambini è deceduto. «L'aumento dei pazienti con croup quando la variante Omicron è diventata dominante è stato evidente», afferma Ryan Brewster, primo autore dello studio.

Pregliasco: «Contagi in crescita, aperture prudenti. In autunno 100mila casi al giorno»

Secondo i ricercatori il fatto che il ceppo Omicron colpisca in modo prevalente le vie aeree superiori rispetto alle varianti precedenti potrebbe spiegare questa improvvisa impennata di casi. In linea con i dati generali riguardanti il croup, la maggior parte dei bambini analizzati nello studio aveva meno di 2 anni, il 72% era maschio. «La maggior parte dei casi di croup può essere gestita in regime ambulatoriale con desametasone e cure di supporto», ha spiegato Brewster. «Il tasso di ospedalizzazione relativamente alto e il maggior numero di dosi di farmaci richieste dai nostri pazienti suggeriscono che Covid-19 potrebbe causare un croup più grave rispetto a quanto facciano altri virus». 


Ultimo aggiornamento: Venerdì 18 Marzo 2022, 14:17
© RIPRODUZIONE RISERVATA